Eletti e preferenze Regionali Liguria 2020/ Nomi consiglieri e seggi: Ilaria Cavo ok

- Raffaele Graziano Flore

Eletti consiglieri alle Elezioni Regionali in Liguria 2020: nomi, seggi liste. Nuovo Consiglio Regionale: 18 seggi a Toti-Cdx, 11 a liste Sansa-Csx

Giovanni Toti
Giovanni Toti, governatore della Regione Liguria (Foto LaPresse)

Sono Ilaria Cavo e Marco Scajola i due candidati consiglieri più votati alle elezioni Regionali Liguria 2020 che hanno visto la netta riconferma del governatore Giovanni Toti. Se per Scajola il pieno di voti (7786) è stato nella circoscrizione di Imperia, storico fortino dell’ex ministro berlusconiano Claudio, ancora molto apprezzato e influente, per la Cavo i 7587 voti che l’hanno resa lady preferenze sono arrivati dalla circoscrizione di Genova. Ottime affermazioni dei candidati di “Cambiamo” di Giovanni Toti sono quelle riportate da Lilli Lauro, eletta con 4.921 preferenze, e da Domenico Cianci, di Rapallo con 4.564 voti. Nelle altre liste spiccano i risultati di alcuni esponenti Pd, cui vanno 3 seggi del nuovo Consiglio Regionale: si tratta di Armando Sanna, sindaco di Sant’Olcese primo eletto dei “dem” con 6.258 voti, e Luca Garibaldi, premiato da 4.468 elettori. Nella maggioranza molto bene anche a Genova Gianmarco Medusei (Lega), già assessore alla Sanità e Sicurezza del Comune capoluogo, con 4.573 voti, nonché Angelo Vaccarezza, già capogruppo in Regione di Cambiamo con 4.540 voti. (agg. di Dario D’Angelo)

ELETTI E PREFERENZE REGIONALI LIGURIA: SCAJOLA AL TOP

Definito il nuovo Consiglio Regionale, è tempo di andare a scoprire le preferenze registrate alle Elezioni Regionali della Liguria 2020. Il Centrodestra con il governatore Giovanni Toti ha fatto il pieno di voti ed il consigliere che ha ottenuto più voti è proprio appartenente alla lista del neo-presidente: parliamo dell’assessore regionale Marco Scajola, che ha raccolto 7.786 voti nella circoscrizione di Imperia, dove sono stati eletti anche Alessandro Piana (Lega), Gianni Berrino (FdI) e Enrico Ioculano (Pd). Il più eletto nella circoscrizione di Savona è stato Angelo Vaccarezzo con 4.540, gli altri consiglieri sono Alessandro Bozzano, Brunello Brunetto, Stefano Mai e Roberto Arboscello. Il candidato consigliere più votato a Genova è Ilaria Cavo, che ha raccolto più di 7 mila preferenze.

ELETTI REGIONALI LIGURIA 2020: I CONSIGLIERI

Il dato ora è definitivo in Liguria: alle Elezioni Regionali 2020 i nuovi eletti nel Consiglio Regionale saranno 18 per il Centrodestra a guida Toti (8 Cambiamo, 6 Lega, 3 Fdi, 1 Forza Italia) e 11 per il Centrosinistra dello sconfitto Ferruccio Sansa (6 Pd, 2 M5s, 2 lista Sansa, 1 Sansa-Sinistra ). In attesa delle preferenze ufficiali di tutti gli eletti, emergono intanto i dati più che probabili dalle singole provincie: a Genova 4 seggi andranno alla lista di Giovanni Toti con eletti Ilaria Cavo, Mimmo Cianci, Lilli Lauro e Giovanni Boitano, mentre i 2 della Lega saranno Sandro Garibaldi e Alessio Piana. Per FdI eletto l’ex vicesindaco di Genova Stefano Balleari mentre per Forza Italia il consigliere sarà Claudio Muzio. Al Pd invece i seggi per Armando Sanna, Katia Piccardo, Luca Garibaldi: al M5s invece Fabio Tosi consigliere, Linea Condivisa-Sinistra con Gianni Pastorino. Secondo le anticipazioni di Primo Canale, a Imperia gli eletti saranno:  Marco Scajola di Cambiamo, Alessandro Piana della Lega, Gianni Berrino di Fratelli d’Italia e per il Pd l’ex sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano. A Savona invece gli eletti consiglieri dovrebbero essere: Lega Brunetto Brunelli e Stefano Mai; per Cambiamo Angelo Vacarezza e Alessandro Bozzano; per il Pd Roberto Arboscello. Infine, La Spezia con gli eletti che saranno salvo sorprese: per la Lega Gianmarco Medusei, per Cambiamo Giacomo Giampedrone, Sauro Manucci per Fratelli d’Italia. Eletti in consiglio anche Davide Natale per il Pd, Roberto Centi per la Lista Sansa e Paolo Ugolini per il M5s. (agg. di Niccolò Magnani)

I SEGGI UFFICIALI IN LIGURIA

Sono ufficiali i risultati delle elezioni regionali in Liguria, dove lo spoglio si è concluso in tutte le 1795 sezioni del territorio. Eletto governatore l’uscente Giovanni Toti, candidato del centrodestra che vince con il 56,13% dei voti. La maggioranza ottiene in tutto 18 seggi: il numero di eletti più alto spetta al movimento “Cambiamo con Toti Presidente“, che ottiene il 22,60% e 8 seggi. A seguire la Lega, con il 17,14% e 6 consiglieri eletti; poi Fratelli d’Italia, votato dal 10,87%, cui spettano 3 seggi. L’ultimo seggio nella maggioranza va a Forza Italia Berlusconi-Liguria Popolare in ragione del suo 5,29%. Capitolo opposizione: Ferruccio Sansa si ferma al 38,90%: guiderà una pattuglia di 11 consiglieri. Al Pd, premiato dal 19,89% dei votanti, ne spettano 6. Due seggi anche per il MoVimento 5 Stelle, che in coalizione col Pd ha ottenuto il 7,78%, e per la lista “Ferruccio Sansa Presidente“, votata dal 7,14%. (agg. di Dario D’Angelo)

ELETTI REGIONALI LIGURIA 2020: GLI EQUILIBRI DELLE LISTE

Non manca molto al termine dello spoglio dei voti relativi alle elezioni regionali in Liguria. Dopodiché diventerà più facile anche capire chi saranno i candidati eletti in consiglio regionale. Quando le sezioni scrutinate sono 1.437 su 1.795 c’è comunque da segnalare l’importante affermazione della lista Cambiamo con Toti Presidente, che è accreditata del 22,6% dei voti, sup

eriore quindi al 19,9% del Partito democratico. Si tratterebbe di un risultato importante considerando che quella del rieletto Governatore è una lista priva di simboli dei partiti che lo sostengono. La Lega si attesta al 17,1% e in doppia cifra c’è anche Fratelli d’Italia (10,8%). Il Movimento 5 Stelle si ferma al 7,9%. Qualche chance di entrare in consiglio regionale ce l’hanno anche Forza Italia (5,4%) e la Lista Ferruccio Sansa Presidente (7,1%). La lista di sostegno Massardo, in cui è confluita anche Italia Viva, si ferma invece al 2,4%. (aggiornamento di Lorenzo Torrisi)

CANDIDATI CONSIGLIERI REGIONALI LIGURIA 2020

Elezioni Regionali 2020 in Liguria, ci siamo: dopo cinque anni si torna a votare nella regione governata dal centrodestra per rinnovare il consiglio e in corsa, dato per favorito, c’è l’attuale presidente Giovanni Toti che avrà come principale sfidante Ferruccio Sansa, espressione della coalizione di centrosinistra e giornalista del “Fatto Quotidiano”; va ricordato che in Liguria la legge elettorale prevede il turno unico con premio di maggioranza e per gli elettori chiamati al voto questo weekend la possibilità di optare per il voto disgiunto. Divisa in quattro diverse circoscrizioni elettorali per le varie province (Genova, Imperia, La Spezia e Savona), la regione vede in cosa ben dieci candidati governatori, sostenuti in totale da 18 liste: si parte da Giovanni Toti sostenuto da una coalizione che comprende la sua lista personale (Toti Presidente), Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e UDC.

Ferruccio Sansa invece è sostenuto dalle liste di Movimento 5 Stelle, Sansa Presidente, Partito Democratico, (Europa Verde e Linea condivisa. A seguire ci sono il candidato di Italia Viva, Aristide Fausto Massardo (Massardo Presidente), Carlo Carpi (Lista Carpi), Marika Cassimatis (Base Costituzionale), Davide Visigalli (Riconquistare l’Italia), Giacomo Chiappori (Grande Liguria), Riccardo Benetti (Rispetto per tutti gli animali), Alice Salvatore (Il Buonsenso) e Gaetano Russo (Il Popolo della Famiglia). Per scoprire tutti i consiglieri delle singole liste alle Elezioni Regionali 2020 in Liguria ecco i manifesti elettorali con i nomi dei candidati di ciascuna circoscrizione: Genova, Imperia, La Spezia e Savona

GLI ELETTI IN LIGURIA NEL 2015

Alle Elezioni Regionali del 31 maggio 2015 in Liguria a vincere, come detto, fu la coalizione di centrodestra guidata da Giovanni Toti che ottenne il 34,44% dei consensi e di conseguenza 16 seggi su 30, più quello destinato al governatore; 27,84% di preferenze alla coalizione di centrosinistra guidata da Raffaella Paita (8 seggi), mentre i restanti 6 seggi andarono ad Alice Salvatore (Movimento 5 Stelle, 24,84%) e uno al candidato Luca Pastorino (9,41%, sostenuto da una lista personale e dalla Rete a Sinistra). Passando invece agli eletti, cinque anni fa entrarono in consiglio i 6 candidati presenti nel listino personale di Toti (Sonia Viale, Gianni Berrino, Giacomo Raul Giampedrone, Stefania Pucciarelli, Andrea Costa e Ilaria Cavo), mentre alla Lega ne toccarono 5 (Edoardo Rixi, Francesco Bruzzone, Alessandro Piana a Imperia e Stefania Pucciarelli alla Spezia), a Forza Italia invece 3 (Claudio Muzio a Genova, Marco Scajola a Imperia e Angelo Vaccarezza a Savona) e uno solo a Fratelli d’Italia (Matteo Rosso a Genova).

Passando invece all’opposizione, ecco il seggio per la candidata presidente Paita e altri 7 per i colleghi del PD (Sergio Rossetti, Valter Ferrando, Luca Garibaldi e Giovanni Lunardon a Genova, Luigi De Vincenzi a Savona, Giovanni Barbagallo a Imperia e Juri Michelucci a la Spezia). Il Movimento Cinque Stelle ne conquistò invece 6 di seggi (a Genova con la candidata governatrice Alice Salvatore e poi Fabio Tosi, Marco De Ferrari, Gabriele Pisani, Andrea Melis e Francesco Battistini). Infine un solo seggio Rete a Sinistra al già citato candidato governatore Gianni Pastorino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA