ELETTI E PREFERENZE REGIONALI TOSCANA 2020/ Seggi e consiglieri: Melio sbanca Firenze

- Mirko Bompiani

Eletti consiglieri alle Elezioni Regionali Toscana 2020: nomi, seggi e liste. Nuovo Consiglio Regionale: 22 Giani-Pd, 14 al Cdx, 2 al M5s. Le preferenze

eletti regionali toscana 2020
Susanna Ceccardi e Eugenio Giani, candidati Elezioni Regionali Toscana (Facebook 2020)

Nuovo focus sulle elezioni Regionali Toscana 2020: bisogna sottolineare una volta di più il grande successo registrato da Iacopo Melio, l’attivista disabile fondatore della onlus #Vorreiprendereiltreno risultato il più votato nel collegio di Firenze. Come riportato da La Nazione, nonostante l’impossibilità di tenere comizi dal vivo in ossequio alle precauzioni anti-coronavirus particolarmente importanti da osservare in ragione delle sue condizioni di salute, Melio ha ottenuto 11.233 voti. Un risultato stratosferico, considerato che il candidato ha superato anche i consensi di due assessori della giunta Nardella: il vicesindaco Cristina Giachi (10.958) e Andrea Vannucci (8.011), comunque eletti a loro volta. A pesare, indubbiamente anche il fatto di essere stato indicato come capolista dall’area zingarettiana del partito, ma allo stesso tempo un attestato di stima che non può non aver fatto piacere al candidato e a tutto il mondo impegnato nella difesa dei diritti dei disabili. Fra i big esclusi dal consiglio regionale, invece, Alberto Veronesi, musicista figlio di Umberto, fuori con 3.310 preferenze a Lucca, e l’ex assessore comunale a Firenze Massimo Mattei (2.619). (agg. di Dario D’Angelo)

QUI I RISULTATI DELLE ELEZIONI REGIONALI TOSCANA 2020

ELETTI REGIONALI TOSCANA 2020, MARRAS RE DELLE PREFERENZE

Vi abbiamo presentato il nuovo Consiglio regionale della Toscana dopo le Elezioni appena passate, ora è tempo di andare a scoprire le preferenze espresse dagli elettori. Il re di voti in Toscana è stato il dem Leonardo Marras, che ha ottenuto oltre 18 mila preferenze. Subito dopo Alessendra Nardini a Pisa con 15 mila voti, Vincenzo Ceccarelli ad Arezzo con 14 mila preferenze e Antonio Mazzeo a Pisa con 12 mila preferenze. A Firenze c’è da registrare il boom di Iacopo Melio: l’attivista per i diritti dei disabili ha superato quota 11 mila voti. Poco sotto Cristina Giachi. Da segnalare anche il buon risultato di Andrea Vannucci, con oltre 8 mila voti. Sopra la soglia dei 10 mila voti in casa Centrosinistra troviamo Federica Fratoni a Pistoia, Ilaria Bugetti a Prato, Simone Bezzini a Siena, Massimiliano Pescini nel collegio Firenze 2 ed Enrico Sostegni in quello di Firenze 3. (Aggiornamento di MB)

ELETTI REGIONALI TOSCANA 2020, IL NUOVO CONSIGLIO REGIONALE

Quando ormai lo spoglio elettorale è concluso, si delinea ormai del tutto il nuovo Consiglio Regionale con tutti i nomi dei 41 eletti alle Elezioni Regionali in Toscana: nelle file della maggioranza il portale de La Nazione anticipa tutti i nomi, oltre ad Eugenio Giani Governatore. Il Pd conta 22 nuovi consiglieri: Vincenzo Ceccarelli, Lucia De Robertis, Gianni Anselmi, Francesco Gazzetti, Giacomo Bugliani, Leonardo Marras, Mario Puppa, Valentina Mercanti, Alessandra Nardini, Antonio Mazzeo, Federica Fratoni, Marco Niccolai, Ilaria Bugetti, Simone Bezzini, Anna Paris, Iacopo Melio, Cristina Giachi, Andrea Vannucci, Massimiliano Pescini, Cristiano Benucci, Enrico Sostegni, Monia Monni. Italia Viva elegge 2 consiglieri: Stefania Saccardi e Stefano Scaramelli. Per quanto riguarda l’opposizione, sono 14 i seggi per il Centrodestra: 7 della Lega più 2 listini bloccati (Susanna Ceccardi e Giovanni Galli) Marco Casucci, Jacopo Alberti, Marco Landi, Elisa Montemagni, Elena Meini, Luciana Bartolini, Elisa Tozzi. 4 per Fratelli d’Italia: Gabriele Veneri, Francesco Torselli, Vittorio Fantozzi, Alessandro Capecchi. 1 solo consigliere per Forza Italia, Marco Stella mentre il M5s elegge 2 nuovi consiglieri, Irene Galletti e Silvia Noferi. (agg. di Niccolò Magnani)

SEGGI LISTE TOSCANA

La Toscana doveva essere la madre di ogni battaglia in queste elezioni regionali 2020: poi però, come spesso accade, l’elettorato ha dato un risultato più netto di quello che i sondaggi della vigilia pronosticavano. Eletti alla guida della Toscana Eugenio Giani e i suoi, che avranno dunque la possibilità di beneficiare di 24 seggi nel nuovo Consiglio. Sulla base delle proiezioni effettuate dal sito della stessa Regione Toscana, a loro volta poggiate sui voti scrutinati in 3.917 sezioni su 3.937, al Pd – primo partito con il 34,71% – andranno la maggior parte degli eletti: in tutto 22. Soltanto 2 gli eletti di Italia Viva-+Europa, con Matteo Renzi che con il 4,48% non può certo festeggiare il risultato ottenuto dal partito nella sua Regione d’appartenenza. Per quanto riguarda l’opposizione, oltre al seggio assegnato alla candidata governatrice della Lega, Susanna Ceccardi, ci sono 7 seggi per la Lega, che in Toscana ha raggiunto comunque un buon 21,78%. 13,5% e 4 seggi per Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, mentre Forza Italia-Udc al 4,28% c’è un seggio. Un seggio, infine, anche per il MoVimento 5 Stelle, fermatosi al 7,02%: ad occuparlo sarà la candidata alla presidenza, Irene Galletti. (agg. di Dario D’Angelo)

ELETTI REGIONALI TOSCANA 2020: GLI EQUILIBRI DELLE LISTE

Lo spoglio dei voti non è ancora concluso, ma per le elezioni regionali in Toscana c’è già una proiezione relativa al numero di seggi che verrebbero attribuiti ai partiti in base ai voti raccolti. Quando le sezioni scrutinate sono circa 2.900 sulle poco più di 3.900 complessive, il Partito democratico avrebbe 22 seggi (34,96%), mentre Italia Viva – +Europa 2 (4,5%). Alla Lega (21,78%) andrebbero 7 seggi, a Fratelli d’Italia 4 (13,46%), a Forza Italia (4,14%) uno soltanto, come del resto anche al Movimento 5 Stelle (7,07%). Da ricordare che un seggio spetta anche a Susanna Ceccardi e Irene Galletti, le due migliori candidate “perdenti” nel confronto con Eugenio Giani. La maggioranza del centrosinistra appare quindi piuttosto netta nel consiglio regionale, consentendo al Partito democratico di poter governare quasi da solo. (aggiornamento di Lorenzo Torrisi)

CANDIDATI CONSIGLIERI REGIONALI TOSCANA 2020

Chi rientrerà tra gli eletti delle Regionali Toscana 2020? Questa è la domanda che in molti si stanno ponendo in queste ore: come ben sappiamo, sono 7 i candidati alla Presidenza della Regione e i candidati consiglieri sono “distribuiti” in 13 circoscrizioni. Iniziamo ricordando i candidati governatori: “l’erede” del presidente uscente Enrico Rossi è Eugenio Giani, sostenuto da Partito Democratico, Articolo Uno, Europa Verde, Partito Socialista Italiano, Italia Viva, Volt e +Europa. Il Centrodestra ha puntato sulla candidatura di Susanna Ceccardi, sostenuta da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia e “Toscana civica per il cambiamento”. Irene Galletti è il volto scelto dal movimento 5 Stelle, mentre il Partito Comunista ha puntato su Salvatore Catello. Marco Barzanti è il candidato del Partito Comunista Italiano, mentre gli altri due candidati alla Presidenza della Toscana sono due civici: parliamo di Tommaso Fattori (Toscana a Sinistra) e di Tiziana Vigni (Movimento 3V – Libertà di scelta). Per scoprire tutti i consiglieri delle singole liste alle Elezioni Regionali Toscana ecco qui i link per scaricare tutti i manifesti elettorali con i singoli nomi dei candidati presenti nelle rispettive circoscrizioni: Arezzo, Firenze 1, Firenze 2, Firenze 3, Firenze 4, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena.

GLI ELETTI IN TOSCANA NEL 2015

A trionfare alle Elezioni Regionali in Toscana del 2015 fu Enrico Rossi, sostenuto dal Partito Democratico e dalla lista civica Il Popolo Toscano. Il governatore uscente raccolse il 48,02% dei voti, quasi tutti legati dem (46,34%): il Pd ottenne infatti 24 seggi sui 38 totali, garantendosi una buona maggioranza in Consiglio Regionale. In seconda posizione Claudio Borghi con il 20,02%, sostenuto da Lega Nord (16,16%, 5 seggi) e Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale (3,85%, 1 seggio). Poi il Movimento 5 Stelle con Giacomo Giannarelli (15,05%, 5 seggi). Quarta posizione per Stefano Mugnai con il 9,10%, sostenuto da Forza Italia (8,49% 1 seggio) e Lega Toscana – Più Toscana (0,60%). Infine Tommaso Fattori (6,28%), sostenuto da Sì Toscana a Sinistra (6,27%, 2 seggi), Giovanni Lamioni (1,27%) sostenuto da Passione per la Toscana (1,19%) e Gabriele Chiurli (0,26%) sostenuto da Democrazia Diretta (0,26%).

38 in tutto i seggi assegnati. Partiamo dal Partito Democratico, in ordine alfabetico, tra parentesi la circoscrizione: Gianni Anselmi (Livorno), Stefano Baccelli (Lucca), Massimo Baldi (Pistoia), Paolo Bambagioni (Firenze 4), Simone Bezzini (Siena), Ilaria Bugetti (Prato), Giacomo Bugliani (Massa-Carrara), Fiammetta Capirossi (Firenze 2), Nicola Ciolini (Prato),  Lucia De Robertis (Arezzo), Francesco Gazzetti (Livorno), Eugenio Giani (Firenze 1), Ilaria Giovannetti (Lucca), Leonardo Marras (Grosseto), Antonio Mazzeo (Pisa), Elisabetta Meucci (Firenze 1), Monia Monni (Firenze 4), Alessandra Nardini (Pisa), Marco Niccolai (Pistoia), Andrea Pieroni (Pisa), Stefano Scaramelli (Siena), Enrico Sostegni (Firenze 3), Serena Spinelli (Firenze 2) e Valentina Vadi (Arezzo 3). 5 seggi alla Lega Nord, più quello del candidato governatore: Jacopo Alberti (Firenze 1), Claudio Borghi (Candidato presidente), Marco Casucci (Arezzo), Elisa Montemagni (Lucca), Roberto Salvini (Pisa) e Manuel Vescovi (candidato regionale). 5 seggi per il Movimento 5 Stelle: Gabriele Bianchi (lucca), Enrico Cantone (Livorno), Irene Galletti (Pisa), Giacomo GIannarelli (candidato presidente), Andrea Quartini (Firenze 1). 2 seggi per Sì – Toscana a Sinistra: Tommaso Fattori (candidato presidente) e Paolo Sarti (Firenze). Infine, i restanti seggi: Stefano Mugnai (candidato presidente Forza Italia), Marco Stella (Forza Italia, Firenze 1), Giovanni Donzelli (Fratelli d’Italia, Firenze 1).

© RIPRODUZIONE RISERVATA