DIRETTA ELEZIONI 2011/ Amministrative, le comunali e le provinciali live in tempo reale

- La Redazione

Qui la DIRETTA LIVE, che completa l’offerta LIVE SU MILANO, TORINO, NAPOLI, BOLOGNA e sulle PROVINCIALI e gli ALTRI COMUNI. Segui e commenta le elezioni con IlSussidiario.net

UrnaElettoraleTempoRealeR400
Foto: Imagoeconomica

Le elezioni amministrative 2011 sono arrivate con il loro carico di polemica e di attesa per elettori e – soprattutto – candidati. Si è fatto un gran parlare delle quattro maggiori città che devono rinnovare i propri Consigli Comunali: Milano, Torino, Napoli e Bologna.Faccia a faccia al vetriolo, una campagna elettorale molto lunga e partecipata per i candidati di Milano, più fair play ma tanta grinta anche nelle altre tre città con Napoli che si distingue per il grande equilibrio di tre forze in campo (oltre che per qualche episodio decisamente sopra le righe). Tuttavia con il passare delle ore “sbucano” notizie di colpi bassi un po’ dappertutto. Le elezioni provinciali invece vedono il rinnovamento di undici consigli, di cui due in Friuli Venezia Giulia, regione a statuto speciale. In Sardegna invece, grazie a un apposito regolamento regionale si vota anche per il referendum sul nucleare. 

Dal punto di vista dell’elettorato si registra un dato in leggero aumento tra i partecipanti alle operazioni di voto, almeno dai primi calcoli dell’affluenza delle 22. E questo è un dato positivo, soprattutto per gli “sfidanti”. Ci sono anche note negative con almeno due fermi per aver fotografato la scheda elettorale, uno nel tarantino, uno nel beneventano.Come è noto è vietatissimo scattare fotografie con il cellulare al proprio voto, proprio al fine di scongiurare eventuale compravendita di preferenze.
– Quando si è oramai prossimi alla mezzanotte prende corpo con maggiore convinzione l’ottimismo di Giuliano Pisapia, già trapelato da ambienti del Pd. Il suo portavoce, già alle 19 aveva dichiarato che il dato in controtendenza delle 19 a Milano con un aumento dei votanti era da attribuirsi a una maggiore partecipazione del centrosinistra.
– Rovente la situazione sotto la Mole, per una dichiarazione del candidato sindaco Fassino ad urne aperte. Fassino in una nota ha reso pubblico il contenuto di una telefonata con il ministro per lo sviluppo economico Romani che assicurava il suo impegno sul caso della Askoll di Moncalieri. Immediate le accuse degli sfidanti di una campagna elettorale mascherata da parte dell’ex-leader Ds.
– Un blocco compatto Idv, Verdi e Pd denuncia una serie di intimidazioni ai seggi e riporta tentativi di condizionamento del voto fin quasi alle soglie della cabina elettorale. Non si sono registrati però veri e propri episodi da denuncia.
– A Bologna situazione speculare a quella di Milano, con un calo della partecipazione al voto su cui però si scaglia l’anatema del Pd, che si è detto stupefatto che si comparino i dati della affluenze quando nel 2009 si votò il sabato e la domenica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori