ELEZIONI COMUNALI 2011/ Milano, i candidati: chi è Giuliano Pisapia (scheda)

- La Redazione

Giuliano Pisapia, classe 1949, è il candidato alla poltrona di Sindaco di Milano per la coalizione di centrosinistra. Avvocato penalista, è stato già deputato per due legislature

Pisapia_GiulianoR400
Foto: Ansa

Giuliano Pisapia è il candidato del centrosinistra alla carica di Sindaco di Milano nelle elezioni comunali 2011. Nato nel capoluogo lombardo il 20 maggio del 1949, Pisapia si è laureato in giurisprudenza e in scienze politiche e ha intrapreso la carriera di avvocato penalista. Durante gli studi universitari ha anche lavorato come educatore nel carcere minorile Beccaria, operaio in un’industria chimica e impiegato in una banca. Ora fa anche parte del Comitato scientifico della Camera penale di Milano, di cui è stato vicepresidente.

Nel 1996, Giuliano Pisapia è stato eletto alla Camera dei deputati nelle liste di Rifondazione Comunista, diventando presidente della Commissione giustizia di Montecitorio.  Nel 2001 è stato rieletto deputato e ha presieduto il Comitato carceri. Nel 2006 ha deciso di non ricandidarsi e ha quindi coordinato, per la coalizione di centrosinistra, il gruppo che ha preparato il programma per la giustizia. Nel 2009, invece, è stato chiamato a presiedere la Commissione ministeriale per la riforma del codice penale. Nelle primarie per le elezioni comunali 2011 di Milano, Giuliano Pisapia ha battuto Stefano Boeri e Valerio Onida.

Nella sua carriera ha inseguito molti processi importanti: è stato, per esempio, avvocato della famiglia di Carlo Giuliano nel processo per i fatti del G8 di Genova, ha difeso il comandante partigiano Germano Nicolini, condannato ingiustamente per l’uccisione di Don Pessina e ha poi partecipato al collegio internazionale di difesa per Abdullah Ocalan.

Giuliano Pisapia non ha figli, ma sua moglie ne ha uno. Inoltre ha sette nipoti.  Si definisce un gran viaggiatore, con un passato sportivo di tutto rispetto: calcio, sci, pallanuoto a livello agonistico. Adora il mare e andare in moto. Non sa cucinare e la sera si addormenta leggendo Topolino, il suo fumetto preferito fin da quando se lo doveva contendere con i suoi sei fratelli.

A sostenere la candidatura di Giuliano Pisapia alla carica di Sindaco di Milano sono le seguenti liste: Sinistra ecologia e libertà con Pisapia, Lista civica Milly Moratti per Pisapia Partito Democratico, Di Pietro Italia dei Valori, Emma Bonina Lista Marco Pannella, Verdi Ecologisti per Milano, Sinistra per Pisapia e Milano Civica per Pisapia Sindaco.

Attraverso il voto disgiunto, è comunque possibile votare una lista e per un candidato Sindaco non collegato a tale lista.

Le Elezioni amministrative 2011 si terranno domenica 15 e lunedì 16 maggio. Si potrà votare dalle 8.00 alle 22.00 domenica e dalle 7.00 alle 15.00 lunedì. In caso di ballottaggio, si tornerà alle urne domenica 29 e lunedì 30 maggio con gli stessi orari.

Si voterà con una scheda di colore azzurro su cui sono riportati i nomi dei candidati alla carica di Sindaco e i contrassegni della/e lista/e a cui il candidato è collegato. È possibile votare per il candidato Sindaco, per una lista o per il candidato e per una delle liste a cui è collegato, tracciando un segno sull’apposito contrassegno. Si potrà esprimere un’unica preferenza per il candidato consigliere comunale, scrivendo semplicemente il nominativo. È possibile esprime il voto disgiunto, indicando quindi il candidato sindaco per cui si vuole votare e una lista a cui però non è collegato. Se nessuno dei candidati alla carica di Sindaco raggiungerà la soglia del 50%+1 dei voti, gli elettori saranno chiamato a votare al ballottaggio tra i due candidati che avranno raccolto più preferenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori