ELEZIONI REGIONALI/ Mara Carfagna batte il record di preferenze, ma si dimetterà

- La Redazione

Il ministro Mara Carfagna raccoglie il più alto numero di preferenze della storia, 55mila. Ma ha detto che si dimetterà. Le norme di legge in questi casi

maracarfagna_R375
Immagine d'archivio

Il ministro Mara Carfagna nonostante il record di preferenze raccolto ha detto che si dimetterà dal Consiglio Regionale campano. Mara Carfagna è a quanto pare la più amata dagli italiani: con le sue 55mila preferenze raccolte in Campania ha stracciato ogni record. Nessuno in Italia aveva mai raggiunto un tale numero di voti. Nella sola città di Napoli ne ha raccolte 21mila. Ha così battuto anche il record di Silvio Berlusconi, fermo a quota 11mila preferenze.

Ma il ministro Carfagna ha già detto che si dimetterà: “Un risultato così forte mi fa sentire ancora di più la responsabilità di essere un punto di riferimento per i campani. Darò un contributo da ministro, da parlamentare a questo territorio», ha proseguito, dicendo che è stato lo stesso premier a chiederle di “continuare ad impegnarmi nel governo nazionale”. Mara Carfagna aveva in realtà già detto, durante la campagna elettorale, che non sarebbe entrata in Consiglio Regionale qualora eletta, perché preferisce proseguire i suoi impegni al governo a tempo pieno.

 

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Ha detto che sarà soddisfatta se al suo posto potrà subentrare una donna. In questi casi, quelli di rinuncia all’incarico da parte di un candidato eletto, la legge prevede un meccanismo preciso. Per i consiglieri eletti nelle liste di circoscrizione, subentra il primo dei non eletti di quella determinata circoscrizione. Nel caso di candidato presidente eletto come consigliere che rinuncia, egli viene sostituito dal candidato di circoscrizione provinciale con il miglior resto non ancora utilizzato.

Qualora si tratti di una coalizione di partiti, viene preso in considerazione il miglior quoziente di tutte le liste di quella coalizione. Lo stesso procedimento di surroga si applica per i candidati del listino regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori