BALLOTTAGGIO COMUNALI/ I risultati: tutti i principali comuni in pillole. Mantova rivoluzione

- La Redazione

Il Ballottaggio delle scorse elezioni comunali si è concluso nel tardo pomeriggio con alcuni risultati a sorpresa

Urna_VotoR375

Il Ballottaggio delle scorse elezioni comunali si è concluso nel tardo pomeriggio con alcuni risultati a sorpresa. Questa tornata di elezioni amministrative sarà innanzitutto sotto il segno di Mantova, che – come a suo tempo Bologna con la vittoria di Guazzaloca – cambia clamorosamente direzione.

Non più centrosinistra, come era da sempre, ma centrodestra. Le urne hanno detto Nicola Sodano, con una 52,18% dei voti contro il 47,82% della candidato sindaco di sinistra Fiorenza Brioni. Un evento storico nelle elezioni amministrative, e non solo della cittadina lombarda. Il calo di 8 punti dei votanti rispetto al primo turno, la dice lunga su come questo successo sia maturato, ma sicuramente non ne diminuisce la portata politica.

Nel ballottaggio delle elezioni comunali degli altri grandi comuni sopra ai 15.000 abitanti spiccano la vittoria del centrosinistra sul filo di lana a Macerata, dove Romano Carancini con il 50,29% ha battuto Fabio Pistarelli con il 49,7% dei voti.

Anche a Matera in questi ballottaggi per le comunali vince il centrosinistra. E anche qui il candidato Salvatore Adduce supera al fotofinish l’antagonista Angelo Tosto (50,3% contro il 49,7%).

Più netta la vittoria a Vibo Valentia, la cui amministrazione è andata al cantrodestra, con il neosindaco Nicola D’Agostino che esce dal ballottaggio alle comunali con il 59,25% contro il candidato del centrosinistra Michele Soriano che si ferma al 40,74%.

 

Acri (Cosenza) – Eletto sindaco l’ex senatore Gino Trematerra dell’Udc. Il centro presilano lo ha votato con la percentuale del 57,23%, mentre il suo avversario sostenuto dal Pd, Giacomo Cozzolino, si è fermato al 42,76%.

 

Castelfranco Veneto (Treviso) – Eletto sindaco Luciano Dussin. Il candidato della Lega Nord con il 56,9% dei voti ha prevalso sulla candidata del centrosinistra, Donata Sartor, ferma al 43,09%.

 

Cerignola (Foggia) – Eletto sindaco Antonio Giannatempo con il 53,8% dei voti. Il candidato di Pdl e Udc ha prevalso su Berardo Tonti appoggiato dal centrosinistra che si è fermato al 46,2% dei voti.

 

Comacchio (Ferrara) – Eletto sindaco Paolo Carl. Il candidato del centrodestra con il 59,4% dei voti ha prevalso sulla candidata del centrosinistra Maria Cristina Cicognani ferma al 40,6%.

 

Eboli (Salerno) – Eletto sindaco Martino Melchionda. Il candidato del Partito democratico, appoggiato anche dall’Api, con il 52,6% dei voti ha prevalso su Massimo Cariello, appoggiato da Udc, Idv e Prc, che si è fermato al 47,4% dei voti.

 

Galatina (Lecce) – Giancarlo Coluccia e’ stato eletto sindaco. Il candidato di Udc e Psi con il 59,9% dei voti e’ prevalso su Maurizio Fedele, sostenuto dal centrodestra, che si e’ fermato al 40,1% dei voti. La candidata del centrosinistra Daniela Vantaggiato si era piazzata al terzo posto nel primo turno, esclusa dunque dal ballottaggio.

 

 

Gioia Tauro – Renato Bellofiore è il nuovo sindaco. Si è affermato dopo un testa a testa fatto di diversi sorpassi durante lo scrutinio su Umberto Pirilli, ex europarlamentare del Pdl. Il neo sindaco, sostenuto da due liste civiche, ha ottenuto il 51,53% dei consensi, superando l’avversario di 282 voti (48,46%). Il comune di Gioia Tauro era stato sciolto per infiltrazioni nell’aprile 2008, nell’ottobre dello scorso anno fu arrestato l’ex sindaco con l’accusa di essere vicino alla cosca Piromalli. A pochi giorni dal ballottaggio l’automobile di Renato Bellofiore è stata incendiata.

 

Grottaferrata (Roma) – Eletto sindaco Gabriele Mori con il 50,6% dei voti. Il candidato del centrosinistra ha prevalso sul candidato del centrodestra Sergio Conti che si è fermato al 49,4% dei voti.

 

Minturno (Latina) – Aristide Galasso è stato eletto sindaco di Minturno (Latina) con il 58% dei voti. Il candidato del centrosinistra ha superato Pino Sardelli, sostenuto dal centrodestra, che si e’ fermato al 42% dei voti.

 

Moncalieri (Torino) – Roberta Meo è il nuovo sindaco di Moncalieri. Sostenuta dalla coalizione di centrosinistra, ha ottenuto il 53,5% dei consensi. Lo sfidante, Stefano Zacà, candidato a sindaco del centrodestra, si è fermato al 46,5%.

 

 

Pietrasanta (Lucca) – La giunta cambia colore. Al ballottaggio vince infatti (dati definitivi, 27 sezioni su 27) Domenico Lombardi, con 8155 voti, pari al 56.83%. Lombardi è appoggiato da Pd, Pensionati, Uniti per Cambiare, Italia dei Valori, Federazione della Sinistra. Il candidato del centrodestra, Daniele Spina, ha ottenuto 6194 voti, pari al 43.17%. Spina era sostenuto da Pdl, Lega Nord, Udc e Pri.

 

Pomigliano d’Arco (Napoli) – Lello Russo e’ stato eletto sindaco con il 55,5% dei voti. Il candidato del centrodestra e’ prevalso su Onofrio Piccolo, sostenuto dal centrosinistra, che si e’ fermato al 44,5% dei voti.

 

Roseto Valfortore (Foggia) – Nella ripetizione del voto a Roseto Valfortore (Foggia) è stato eletto sindaco Nicola Apicella (Lista civica Obiettivo Roseto) che ha battuto Lucia Luisi (Pdl). In base ai dati definitivi del Viminale Apicella ha ottenuto 465 voti, pari al 50,48 per cento, mentre Luisi ha ottenuto 456 voti, pari al 49,51 per cento. Roseto è un Comune inferiore a 15 mila abitanti ma per il pareggio è stato necessario votare nuovamente.

 

San Giovanni in Fiore (Cosenza) – Eletto sindaco Antonio Barile (Pdl) con il 64,48% mentre l’avversario Giuseppe Belcastro si è fermato al 35,51 per cento. Barile si era candidato con il centrodestra anche cinque anni fa, ma in quell’occasione vinse Antonio Nicoletti (Pd).

 

 

Termoli – Eletto sindaco Antonio Di Brino. Il candidato del centrodestra ha superato, con il 57,13% dei voti, il candidato Filippo Monaco, sostenuto dall’Italia dei Valori e da alcune liste civiche, fermo al 42,86%.

 

Tivoli (Roma) – Eletto sindaco Sandro Gallotti. Il candidato del centrodestra con il 53,6% ha prevalso sul candidato del centrosinistra Marco Vincenzi fermo al 46,4% dei voti.

 

Valenza (Alessandria) – Il centrodestra conquista Valenza, comune alessandrino storicamente guidato dal centrosinistra. Sergio Cassano e’ il nuovo sindaco. Sostenuto dal centrodestra, e’ stato eletto con il 57,8% dei consensi. Il candidato sindaco del centrosinistra Costanza Zavanone ha ottenuto il 42,1% dei voti.

 

Vigevano (Pavia) – Il nuovo sindaco è Andrea Sala, candidato della Lega Nord, che ha sconfitto al ballottaggio il candidato del Pdl Antonio Prati. Sala ha ottenuto il 72,78% dei voti contro il 27,22% di Prati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori