TORINO/ Cadavere negli uffici del Comune: forse un suicidio

- La Redazione

Ritrovato cadavere negli uffici comunale di Torino: si tratterebbe di un funzionario di 48 anni con una ferita alla testa. Gli inquirenti pensano si tratti di suicidio.

polizia_scientifica_R439
Infophoto

Questa mattina è stata rimandata la seduta del Consiglio comunale di Torino, In seguito al ritrovamento di un cadavere proprio all’interno degli uffici del comune. Si tratterebbe di un funzionario di 48 anni, padre di tre bambini, appena rientrato al lavoro dopo le ferie concluse gli ultimi giorni di agosto. L’uomo questa mattina si è recato al lavoro, presso l’ufficio del garante in via Milano e ha timbrato il cartellino qualche minuto prima delle otto. E’ stato ritrovato privo di vita poco dopo, con in mano il suo cellulare. L’ispezione del corpo ha rivelato una ferita alla testa, procurata in seguito alla caduta dalla balconata posta a circa venti metri dal terreno; e gli inquirenti hanno concluso che si tratterebbe di un caso di suicidio. Continuano gli accertamenti per comprendere i motivi che hanno spinto l’uomo a compiere questo gesto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori