Elodie/ Dopo aver conquistato il fidanzato Davide Rossi sogna Sanremo 2022

- Adriana Lavecchia

Elodie ha ritrovato il sorriso in compagnia di Davide Rossi dopo la fine della relazione con Marracash, adesso è impegnata nella realizzazione di un film in Puglia e sogna Sanremo 2022

Elodie
Elodie durante il monologo a Le Iene

Elodie, il rapporto con il fidanzato Davide Rossi il segreto della sua serenità ritrovata

Elodie dopo la fine della sua relazione con Marracash è tornata a sorridere grazie alla sua nuova relazione con Davide Rossi, ex modello e adesso manager di Armani. La notizia della storia tra i due è stata lanciata dal settimanale Chi, che poi ha confermato la relazione mostrando alcuni scatti rubati dei due intenti a scambiarsi un bacio all’interno dell’aeroporto di Linate prima che la cantante partisse per la Puglia per girare un film.

Speranze annullate per i fan di Elodie e Marracash che hanno sperato fino all’ultimo di vederli nuovamente insieme quando la cantante definì la sua relazione con il rapper milanese come “stimolante e faticosa” concludendo per ammettere come lei e Marracash siano molto diversi tra di loro.

Elodie tra musica e film sogna Sanremo 2022

Un periodo d’oro per Elodie che dunque sembra avere successo sul lavoro, tra musica e film, e successo nella vita privata superando la sua vecchia relazione per dedicarsi ad un nuovo partner. Secondo il settimanale Oggi, uno dei tanti progetti per il futuro della cantante sarebbe quello di ricalcare il palco dell’Ariston a Sanremo nel 2022 dopo la partecipazione alla Kermesse nel 2020.

In attesa di sapere se vedremo Elodie ricalcare il palco di Sanremo 2022 il suo nuovo singolo Vertigine è uno dei più trasmessi dalle radio italiane e la cantante si prepara ad entrare all’interno delle vite dei fan anche nei panni di attrice all’interno del film “Ti mangio il cuore” un gangster movie ambientato sugli altopiani del Gargano che racconta la passione tra la moglie di un boss, interpretata da Elodie e l’erede della famiglia rivale, interpretato da Francesco Patanè.

 







© RIPRODUZIONE RISERVATA