Elvis Presley, com’è morto e malattia/ Dall’abuso di farmaci e cibo spazzatura fino alla costipazione cronica

- Anna Montesano

Elvis Presley, com’è morto il re del Rock? Dall’abuso di farmaci e cibo spazzatura fino alla costipazione cronica: misteri e dubbi sulla morte

elvis-presley-cs
Elvis Presley

Elvis Presley, com’è morto il re del Rock?

Elvis Presley, il re del Rock and Roll, è ricordato non solo per la sua musica che rivoluzionò le generazioni successive e per la sua turbolenta vita privata e amorosa, ma anche per la sua tanto tragica morte ancora oggi ricca di misteri. L’artista morì tragicamente il 16 agosto del 1977 a soli 42 anni, a Graceland, e fu sua compagna di allora Ginger Alden a trovarlo esanime in bagno. Da allora tante sono state le ipotesi avanzate sulle cause della morte del re del Rock.

Elvis Presley sarebbe morto a causa di un infarto che lo aveva colpito pochi istanti prima, mentre era sul water dove aveva appena vomitato. Le motivazioni di questa morte andrebbero però fatte risalire alle conseguenze della costipazione cronica di cui il cantante soffriva da tempo e che gli avrebbe causato la presenza di un colon di dimensioni sproporzionate, una mobilità intestinale scarsissima e una gravissima obesità.

Elvis Presley morte: dall’abuso di farmaci alla caduta che cambiò tutto

Altre sono però le motivazioni emerse negli anni sulla morte di Elvis. Si è detto che a causare il decesso possano essere stati i farmaci che era costretto ad assumere regolarmente e il cibo spazzatura di cui si nutriva negli ultimi anni della sua vita. Intanto l’autopsia venne secretata dai parenti della star e dovrebbero essere sbloccati nel 2027. Successivamente un famoso medico della California, Forest Tennant, esaminò il rapporto, rivelando come uno dei principali indizi era nel deterioramento degli organi di tutto il corpo di Elvis.

Il cantante inciampò in un cavo televisivo e cadde nella vasca da bagno e, come riporta il Corriere dello sport,: “La ferita gli ha causato il distacco del tessuto cerebrale e la penetrazione nella sua circolazione sanguignaIl corpo ha identificato la materia come estranea e ha prodotto anticorpi per distruggerla, innescando l’ipogammaglobulinemia, un disturbo del sistema immunitario del corpo. A quel tempo, si sapeva poco sulle condizioni autoimmuni, ma in questi giorni è noto che questa malattia causa la maggior parte dei sintomi mostrati da Elvis, da dolore cronico, al comportamento irrazionale, l’obesità e gli organi ingrossati e malati come il cuore e le viscere”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA