Emilio Fede ha il Covid: ricoverato/ Come sta? In residence Ponticelli “asintomatico”

- Emanuela Longo

Emilio Fede è risultato positivo al Coronavirus: ricoverato nel Covid residence di Ponticelli, a Napoli. Come sta? Giornalista sarebbe asintomatico

ultime notizie
Emilio Fede

Il giornalista Emilio Fede è risultato positivo al Coronavirus ed è stato ricoverato nel Covid residence di Ponticelli. Lo riferisce la versione online di Repubblica che spiega come l’ex direttore del Tg4 che alloggiava all’hotel Santa Lucia di Napoli dove sta scontando gli arresti domiciliari, sarebbe risultato positivo al tampone al quale si era sottoposto nella giornata di domenica. Il Mattino aggiunge ulteriori dettagli spiegando che Fede sarebbe in buone condizioni ed asintomatico. Il residence di Ponticelli, è infatti la struttura dell’Asl partenopea vicino l’ospedale del Mare che ospita i pazienti positivi al Covid che siano asintomatici o paucisintomatici, ovvero con lievi sintomi. Fede, spiega Fanpage.it, sarebbe stato trasferito questa mattina nel residence predisposto dalla Asl nel nosocomio di Ponticelli dove sarà tenuto sotto stretto controllo medico sebbene le sue condizioni attualmente non abbiano destato particolare preoccupazione.

EMILIO FEDE RICOVERATO: POSITIVO AL COVID

Il noto giornalista Emilio Fede aveva deciso di trasferirsi proprio nel capoluogo Campano lo scorso settembre, per vivere insieme alla moglie, Diana De Feo, di Napoli, e proseguire qui la sua detenzione domiciliare. Lo scorso giugno Fede era stato arrestato sempre a Napoli per evasioni dagli arresti domiciliari dove si trovava nella sua casa di Segrate, a Milano, nell’ambito del processo Ruby Bis. Lo scorso settembre, rammenta ancora Fanpage.it, i suoi domiciliari sono stati commutati nell’affidamento ai servizi sociali, quindi Fede aveva deciso di lasciare la Lombardia per trasferirsi al Sud in via definitiva. Lo scorso ottobre, alla luce dell’emergenza Covid, la Giunta regionale della Campania aveva approvato la sostituzione del residence in una struttura alberghiera che era inutilizzata proprio nei pressi dell’ospedale del Mare, nel quartiere Ponticelli alla periferia di Napoli, accogliendo qui i pazienti positivi al Coronavirus ma non gravi, impossibilitati però a effettuare l’isolamento domiciliare presso la propria abitazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA