MACRON CONTESTATO A LOURDES/ Video: “Sei ateo, non dovresti essere qui. Vergogna!”

- Alessandro Nidi

Emmanuel Macron visita santuario di Lourdes: è il primo presidente francese della Quinta Repubblica a recarsi in loco. Ma viene contestato: “Sei ateo, non dovresti essere qui. Vergogna!”

macron lourdes contestato 640x300
Macron contestato a Lourdes

Emmanuel Macron contestato durante la visita al santuario di Nostra Signora di Lourdes. Il presidente francese sta ascoltando cantare alcuni membri del cast della commedia musicale “Bernadette de Lourdes” quando un uomo si è messo ad inveire contro Macron. «Vergogna. È uno scandalo! Sei un ateo, un ateo di prim’ordine. Non ha alcun motivo per stare qui». L’uomo è stato poi fermato. Stando a quanto riportato dal quotidiano La Depeche, il contestatore sarebbe stato protagonista anche di una colluttazione, infatti avrebbe ferito al braccio uno dei guardiani del complesso religioso situato nella regione dell’Occitania.

Emmanuel Macron all’inizio del mese di giugno era stato schiaffeggiato da un uomo nel dipartimento della Drome, che poi è stato processato in direttissima. L’uomo è stato condannato a 18 mesi di carcere. Quella di ieri era la prima visita per un presidente della V Repubblica francese visita al santuario, uno dei luoghi simbolo del cattolicesimo. (agg. di Silvana Palazzo)

MACRON A LOURDES: PRIMA VISITA PER UN PRESIDENTE FRANCESE

Emmanuel Macron in visita a Lourdes: nel pomeriggio di ieri, venerdì 16 luglio 2021, si è scritta una pagina di storia francese. Quella che può sembrare un’iperbole giornalistica, è in realtà una notizia destinata a finire negli annali, in quanto nessun presidente transalpino della Quinta Repubblica aveva mai messo piede al santuario prima di Macron. A darne notizia è stato il quotidiano cattolico “La Croix”, che ha spiegato come il Capo di Stato sia giunto sul luogo tra le 16 e le 17 circa, venendo accolto dal delegato apostolico, monsignor Antoine Hérouard, e dal rettore del santuario, Olivier Ribadeau Dumas.

Nonostante la totale discrezione e il riserbo che hanno accompagnato questa trasferta di Macron, quest’ultimo ha sostato all’incirca un’ora e mezza all’esterno della struttura, parlando di numerose tematiche (religione, vaccini, pensioni, agricoltura) assieme ai fedeli presenti in loco. I colleghi transalpini rivelano inoltre come si sia verificato un momento di contestazione da parte di un uomo, che avrebbe urlato al presidente di essere “un ateo di basso rango”, salvo poi essere zittito e fermato. Dall’Eliseo non sono giunte dichiarazioni ufficiali di alcun tipo circa la visita a Lourdes.

EMMANUEL MACRON A LOURDES: MOSSA POLITICA?

La visita di Emmanuel Macron a Lourdes, peraltro, ha avuto luogo in una data simbolica, dal momento che proprio ieri si commemorava l’ultima delle 18 Apparizioni mariane e ricorreva l’anniversario numero 150 della benedizione della basilica superiore. In Francia, tuttavia, c’è chi non ha esitato a bollare come “politica” la decisione di Macron di recarsi a Lourdes, con il solo scopo di dare seguito alla volontà proclamata tre anni fa di riparare il legame fra la Chiesa e lo Stato.

Anche “Avvenire”, noto quotidiano, sottolinea che la mossa presidenziale potrebbe essere stata compiuta con il preciso intento di liberarsi dal laicismo cronico che caratterizza da tempo immemore i vertici della Francia. Non solo: tra nove mesi andranno in scena le prossime elezioni presidenziali e il fatto che Macron si sia recato a Lourdes potrebbe anche essere interpretato con l’intento di accattivarsi le simpatie degli elettori cattolici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA