ANTICIPAZIONI/ N° 52 – Marzo 2014 – La Scienza e il respiro della Ragione

- Redazione Emmeciquadro

Il ragionamento puramente deduttivo e/o dimostrativo rischia di non cogliere la complessità del reale. Occorre uno sguardo teso a cogliere i significati e non solo ciò che è quantificabile.

copertinan_52_439x302_ok
Il Monte Rosa al nascere del Sole

Ragionevoli o ragionatori? Ragionatore è «colui che fa uso errato della ragione e che o per una debolezza del pensiero o [..] per mettere in scacco l’esperienza o l’evidenza, sostituisce alla verità, con il gioco del ragionamento, la parvenza della ragione. […] è colui che sottomette la ragione al suo desiderio». Ragionevole «designa colui che sottomette la propria ragione all’esperienza.» La parola ragione «designa una facoltà comune a tutti gli uomini e identica in tutti, e con la quale ciascuno coglie in un oggetto quello che precisamente colgono gli altri, qualunque sia la diversità dei punti di vista».

Jean Guitton, Arte nuova di pensare, San Paolo, 1986 pp. 70-71- La recensione del testo è sul n° 19 –  dicembre 2003 della Rivista

La scienza appare come il regno della ragione, ma quale ragione? Come suggerito nelle affermazioni di Jean Guitton, occorre stabilire un preciso rapporto fra ragione ed esperienza. Il ragionamento puramente deduttivo e/o dimostrativo rischia di non cogliere la complessità del reale: la «ragionevolezza» implica uno sguardo sulla realtà teso a cogliere i significati e non solo quello che è quantificabile in una formula o sintetizzabile in una definizione. I contributi di questo numero esemplificano questo sguardo.

Il Monte Rosa al nascere del Sole

La Rivista Emmeciquadro nasce dall’esperienza trentennale di Docenti di diverse Discipline Scientifiche e dal lavoro di seminari, corsi di aggiornamento, convegni, realizzato negli ultimi vent’anni nell’ambito dell’Associazione SEED (Scienza Educazione E Didattica).
È rivolta a docenti di tutte le discipline scientifiche e si propone come strumento di lavoro in grado di fornire suggerimenti didattici e itinerari di approfondimento guidato sui temi di ricerca più attuali.
È strutturata in sezioni che prevedono, in ogni numero:

  1. interventi di scienziati su temi fondamentali del dibattito scientifico
  2. rilettura dei nodi più significativi della storia della scienza
  3. riflessioni critiche sull’esperienza di insegnamento, anche attraverso il dialogo con i lettori
  4. recensioni di novità editoriali, saggi significativi, articoli comparsi su periodici, reprint di testi interessanti, traduzioni
  5. informazioni relative a notizie di tipo legislativo, a dibattiti e a convegni.

Per approfondimenti sulla genesi e le motivazioni della Rivista si consulti la pagina: “Una Rivista perchè e per chi

© Rivista Emmeciquadro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori