ANTICIPAZIONI/ N° 67 – Dicembre 2017 – Scienza e scuola: capire per argomentare

- Redazione Emmeciquadro

Capire e argomentare: parole desuete per la scuola. Capire il significato dello studio in un contesto di senso e in forte connessione con la realtà è la via per imparare ad argomentare.

logo-mc2_da-n64-in-poi_720x495

“Il ruolo della teoria nella scienza dovrebbe essere abbastanza ovvio, e tuttavia mi ci volle molto tempo per acquistarne piena consapevolezza […].
Nei miei studi universitari a Yale ero riuscito ad avere voti alti in scienze e in matematica senza capire sempre il senso di ciò che studiavo. Nella maggior parte dei casi sembrava che agli studenti si richiedesse semplicemente di rigurgitare agli esami ciò che avevano trangugiato nei corsi.
Cominciai a cambiare idea dopo aver partecipato a un seminario teorico organizzato congiuntamente dall’Università di Harvard e dal MIT. […] Vi partecipavano professori, ricercatori e dottorandi di entrambe le istituzioni; un fisico parlava di un certo argomento, dopodiché aveva luogo una discussione generale.
Era un modo di fare scienza che io non ero in grado di apprezzare pienamente, essendo ancora condizionato dall’idea scolastica del «corso» e del «voto», nonché dalla smania di compiacere il docente.”

Murray Gell-Mann, Il quark e il giaguaro, Bollati Boringhieri, Torino 1996

 

 

Capire e argomentare: parole desuete nel vocabolario della scuola dove la didattica delle discipline scientifiche è vittima o di una diffusa retorica delle conclusioni o di una rigida formalizzazione, che sfociano entrambe in un nozionismo ripetitivo.
Capire il significato di quanto si studia in un contesto di senso, e in forte connessione con la realtà, è la via per imparare ad argomentare, principale scopo formativo della scuola.
Con attenzione alla crescita linguistica e concettuale degli studenti perché possano essere gradatamente introdotti nello spazio razionale del sapere scientifico.

 

 

La Rivista Emmeciquadro nasce dall’esperienza trentennale di Docenti di diverse Discipline Scientifiche e dal lavoro di seminari, corsi di aggiornamento, convegni, realizzato negli ultimi vent’anni nell’ambito dell’Associazione SEED (Scienza Educazione E Didattica).
È rivolta a docenti di tutte le discipline scientifiche e si propone come strumento di lavoro in grado di fornire suggerimenti didattici e itinerari di approfondimento guidato sui temi di ricerca più attuali.
È strutturata in sezioni che prevedono, in ogni numero:

  1. interventi di scienziati su temi fondamentali del dibattito scientifico

  2. rilettura dei nodi più significativi della storia della scienza

  3. riflessioni critiche sull’esperienza di insegnamento, anche attraverso il dialogo con i lettori

  4. recensioni di novità editoriali, saggi significativi, articoli comparsi su periodici, reprint di testi interessanti, traduzioni

  5. informazioni relative a notizie di tipo legislativo, a dibattiti e a convegni.

Per approfondimenti sulla genesi e le motivazioni della Rivista si consulti la pagina: “Una Rivista perchè e per chi

 

 Vai alla Home-Page della Rivista  Chi Siamo Vai al Sommario del n° 66 – Settembre 2017
Vai alle Sezioni e allo Storico della Rivista  Vai agli SPECIALI della Rivista

 

 

© Rivista Emmeciquadro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori