SCIENZA&LIBRI/ NASA Mathematician Katherine Johnson

Dopo il famoso film del 2016 Il diritto di contare, che ha permesso al grande pubblico di conoscere Katherine Johnson, matematica della NASA, ecco la pubblicazione della la sua biografia.

16.04.2018 - Nadia Correale
Correale_68_00_apertura-Catherine-Johnson_720x495_ok
Katherine Johnson, ricercatrice in campo matematico e fisico alla NASA, 1966

Dopo il famoso film del 2016 Il diritto di contare, che ha permesso al grande pubblico di conoscere la matematica della NASA Katherine Johnson, ecco la pubblicazione della sua biografia, destinata in particolare agli studenti dai 7 agli 11 anni di madrelingua inglese, ma adatto anche ai ragazzi più grandi di altre nazionalità per una lettura interessante in lingua inglese.
La casa editrice Lerner, nata con lo specifico obiettivo di raccontare la vita di personaggi che hanno segnato la Storia, dedica la Collana STEM Trailblazer BIOS a coloro che hanno avuto un ruolo particolarmente significativo nell’area scientifica, tecnologica, ingegneristica e matematica (indicata con l’acronimo STEM – Science, Technology, Engineering, and Math), mettendo in evidenza le loro scoperte e i loro contributi nei diversi ambiti di ricerca teorica e applicativa.
Il libro descrive la vita della Johnson a partire dai suoi studi, fino al 1937 in cui, alla giovanissima età di diciotto anni, si laurea in matematica e francese, e arriva alla fine della sua vita lavorativa nel 1986, che si svolge in un contesto sociale ancora poco incline ad accogliere senza riserve le donne, oltretutto di colore, in tutti gli ambiti lavorativi, per non parlare di quelli più prestigiosi e intellettualmente ambiti.
Nonostante questi ostacoli la fervida intelligenza, l’incontro con importanti ricercatori in momenti chiave della sua vita, come la chimica e matematica Angie Turner King, che l’aveva già seguita durante il liceo, e W.W. Schiefflin Claytor, il terzo afro-americano a ottenere una laurea in matematica, la sua ostinazione e il suo alacre impegno, nonostante fosse rimasta vedova prematuramente e con tre figli da mantenere, hanno consentito a Katherine di partecipare a progetti importantissimi della NASA; è infatti vissuta in un momento storico di ingenti investimenti nel settore spaziale a causa della competizione fra i due blocchi contrapposti, U.S.A. e U.R.S.S., per la conquista dello spazio.
Ne citiamo solo due: il programma per il calcolo dell’orbita lunare dell’Apollo e quello per il salvataggio dell’Apollo 13.
La Johnson ha ricevuto tante onorificenze; l’ultima, la più importante di tutte, nel 2015 dal Presidente Obama in persona, la Medaglia Presidenziale della Libertà, essendo citata come un esempio pionieristico di donne afro-americane in ambito STEM.


Heather E. Schwartz

NASA Mathematician Katherine Johnson

Lerner Publications – Minneapolis 2018

Pagine 32 – Euro 7,28

 

 

 

Recensione di Nadia Correale
(Docente di Matematica e Scienze presso la Scuola Secondaria di primo grado e membro della Redazione della rivista Emmeciquadro)

Vai alla Home-Page della Rivista Chi Siamo Vai al Sommario del n° 68 – Marzo 2018
Vai alla Sezione SCIENZA&LIBRI Vai agli SPECIALI della Rivista

 

© Pubblicato sul n° 68 di Emmeciquadro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori