Enea Bastianini Campione del mondo Moto2/ Primo titolo per la promessa della Motogp

- Michela Colombo

Enea Bastianini è campione del mondo della Moto2. Al Gp del Portogallo 2020 il riminese trova il primo titolo iridato: dal 2021 sarà pilota della classe regina.

enea bastianini podio lapresse 2020 640x300
Enea Bastianini è campione del mondo della Moto2 (LaPresse)

ENEA BASTIANINI CAMPIONE DEL MONDO MOTO2

Oggi al Gran premio del Portogallo, Enea Bastianini si è laureato campione del mondo della Moto2! Un grandissimo trionfo dunque per il pilota italiano, re della cadetteria, e pure grande promessa della Motogp, visto che il riminese ha già firmato per la promozione nella classe regina nel team Ducati Esponsorama, dove pure farà coppia con il collega, Luca Marini. A Portiamo è dunque grande festa nei box di Enea Bastianini, alla Kalex Italtrans Racing: per il campione italiano è infatti il primo titolo in carriera, arrivato pure solo nelle ultime curve della prova lusitana, l’ultima per la stagione 2020. Alla vigilia del Gran premio dell’Algarve infatti vi era grande equilibrio nella classifica iridata, con ben tre piloti raccolti in pochissimi punti: in testa vedevamo proprio Bastianini con 184 punti, seguito da Lowes e Marini.  Ogni curva sarebbe stata fondamentale per l’assegnazione del titolo iridato per il campionato di Moto 2 2020.  La gara di Portimao ha però dato il suo verdetto: concessi i primi gradini del podio a Remy Gardner, Luca Marini e a Sam Lowes, pure la festa alla bandiera a scacchi è stata tutta per il riminese Bastianini che pur giocando in difesa (e arrivando solo quinto) ha dunque trovato il titolo iridato.

ENEA BASTIANINI CAMPIONE DEL MONDO MOTO2: STAGIONE DA INCORNICIARE PER L’AZZURRO

Come abbiano annunciato prima, Enea Bastianini ha vinto il campionato del mondo della Moto 2 e questo è per il pilota di Rimini, classe 1997, il primo titolo iridato della sua carriera, quando mai interessante fino a qui. Esordito nel 2014 in Moto 3 con la Ktm, è solo nel 2016 che  l’azzurro sfiora con un dito la gloria, trovando il secondo posto nel campionato del mondo: pure i consistenti risultati ottenuti (con il quarto posto finale anche nel 2018) gli valgono all’inizio del 2019 la promozione in Moto 2. Il debutto del pilota romagnolo però non è certo dei più esaltanti: per Bastianini la prima stagione in cadetteria si chiude con solo il 10^ posto nella classifica finale e solo un terzo gradino del podio come miglior risultato (nel Gp della Repubblica Ceca). La stagione 2020 è però davvero da incorniciare (pur con qualche brivido, ricordando l’incidente in Austria): l’azzurro parte bene con il terzo posto in Qatar e dopo un nono posto in Spagna è già doppietta di vittorie in Austria e a Brno. Di fila poi Bastianini ottiene ancora un successo a Misano e altri tre podi, che assommati ai complessivi 14 piazzamenti a punti, gli valgono fine la somma di 205 punti, sufficienti per il primo titolo di campione del mondo. Al termine di una stagione davvero eccezionale, la promozione in Motogp è dunque più che meritata e siamo davvero impazienti di vedere il romagnolo fianco a fianco ai campionissimi delle due ruote. Ma nel frattempo vi è spazio per la festa e la gioia per Enea Bastianini, campione del mondo e chiaramente anche per tutti gli appassionati italiani, che vedono sul tetto del mondo ancora un talento nostrano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA