ENRICO BRIGNANO/ “Sono innamorato perso di Flora e Martina” (Nel nome di Francesco)

- Emanuele Ambrosio

Enrico Brigano ospite a”Con il cuore nel nome di Francesco”. Il comico è follemente innamorato di Flora e della figlia Martina: “è bellissimo sentirsi chiamare papà”

Enrico Brignano ospite Con il cuore nel nome di Francesce

Enrico Brignano è uno dei tantissimi ospiti dell’evento di solidarietà “Con il cuore nel nome di Francesco“, la serata di beneficenza trasmessa in diretta dalla Piazza Inferiore della Basilica di San Francesco d’Assisi in prima serata su Rai1. Lunedì 10 giugno 2019, Carlo Conti è pronto a condurrà la serata benefica di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi giunta alla sua diciassettesima edizione. Ogni anno, infatti, i Frati Francescani organizzano una maratona di beneficenza chiedendo un aiuto per tutte le popolazioni più disagiate. Tantissimi i cantanti e gli ospiti che hanno accettato l’invito: da Nek a Francesco Renga, da Fiorella Mannoia a Enrico Nigiotti, da Fabrizio Moro a Simone Cristicchi E ancora sul palco sono attesi: i Dear Jack con Pierdavide Carone, Paola Turci, Giovanni Allevi, il soprano Carly Paoli, Giò di Tonno, Paolo Vallesi, Amara, Antonio Mezzancella, il Piccolo Coro dell’Antoniano e Renzo Arbore con la sua Orchestra Italiana. Come dimenticare poi la partecipazione di Enrico Brignano, il comico romano pronto a strappare un sorriso a tutti i presenti e al pubblico da casa.

Enrico Brignano: “Sono malato, ho i sintomi dell’innamoramento”

Innamorato perso. Proprio come il titolo di un suo spettacolo di successo. Enrico Brignano, intervistato dalla Gazzetta del Sud, ha raccontato l’emozione dell’innamoramento con il suo solito fare ironico: “le mani che sudano, le ginocchia che tremano, la salivazione azzerata e la lingua felpata… tutti sintomi che indicano l’innamoramento. O la malaria. Dal momento che il medico ha escluso la malattia”. Brignano è follemente innamorato della piccola Martina e della sua compagna Flora Canto, anche se nel suo cuore c’è spazio anche per la sua Roma e per il pubblico. L’artista, che sta portando in giro per l’Italia il one man show “Innamorato perso” ha messo in scena uno spettacolo senza precedenti. Una sorta di regalo per il suo pubblico, a conferma di un amore corrisposto da 33 anni: “amore per il palcoscenico e per il pubblico, che dura da 33 anni (e vari “biglietti d’oro”), è lungo il tempo di uno spettacolo e poi è attesa del futuro”. Alla domanda se è più innamorato o perso, Brignano risponde: “perso in questo momento. Tra dove mi porterà questo amore e la strada che mi farà fare. Tra i “non so” e i “voglio scoprirlo”, volta per volta”.

Enrico Brignano: l’incontro con Flora Canto

Il comico romano ha raccontato anche il primo incontro con Flora Canto siamo conosciuti sul palco, facendo “Tutto suo padre” proprio quando io avevo perso il mio. Lì ci piacemmo, ci stringemmo e continuammo a trasformarci”, Un amore scoppiato per caso, a sorpresa, arrivato nella vita di Enrico Brignano quando oramai aveva perso le speranze. “Arrivare a cinquant’anni senza figli significava adesso o mai più” – ha dichiarato l’attore a La Gazzetta del Sud, che poi leggendo le biografie di grandi artisti del calibro di Charlie Chaplin, diventato padre all’età di ottanta anni, si è reso conto che non era ancora detta l’ultima parola per lui. Così all’improvviso, proprio come arrivano le cose più belle, è arrivata nella sua vita Flora. Un amore che si è trasformato in quotidianità, in qualcosa di speciale al punto da spingerli a mettere su famiglia. Così è arrivata Martina, la grande gioia di papà Enrico: “un piccolo diavoletto che corre per casa, ha un’energia fantastica, è spettacolare. Alla mia età è veramente bellissimo sentirsi chiamare “papà!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA