Enrico Letta candidato Pd a Siena per le suppletive della Camera/ “Sono onorato”

- Davide Giancristofaro Alberti

Enrico Letta ha accolto la richiesta di candidarsi a Siena, per le elezioni suppletive della Camera: il numero uno del Pd sfiderà Marzi del Centrodestra

enrico letta
Enrico Letta, segretario del Pd (LaPresse)

Enrico Letta si candiderà con il Partito Democratico nel collegio uninominale Toscana 12 in quel di Siena, per le elezioni suppletive della Camera dei deputati che dovrebbero tenersi durante il prossimo mese di ottobre. La notizia è riportata da tutti i principali quotidiani nelle loro edizioni online, a cominciare dal Corriere della Sera, che ricorda che la candidatura di letta era stata proposta all’unanimità dai Dem senesi, e quindi accolta da Letta come da annuncio dato dallo stesso durante la direzione provinciale del Pd tenutasi in video conferenza nella giornata di ieri, martedì 14 luglio.

Letta correrà per un seggio che al momento è vacante dopo che agli inizi del mese di novembre dell’anno scorso, Pier Carlo Padoan ha lasciato il suo posto essendo entrato nel consiglio di amministrazione della banca Unicredit. “Sento tutto il peso e la responsabilità di questo impegno”, le parole di Letta, segretario nazionale del Partito Democratico, accettando la candidatura dopo aver ascoltato gli interventi dei giovani che hanno sottolineato quali siano i problemi più urgenti del territorio di Siena.

ENRICO LETTA, SEGRETARIO PD CANDIDATO A SIENA: “DOBBIAMO VINCERE PER DARE UN MESSAGGIO”

Quindi il numero uno del Pd ha aggiunto “Sono onorato per la vostra richiesta”, per poi specificare di voler fare seriamente la campagna elettorale: “Questo è un territorio con molte sfaccettature: eccellenze e fragilità, problemi e enormi potenzialità. C’è una missione nazionale, dobbiamo vincere per dare un messaggio forte alla Toscana e al Paese”, con l’obiettivo di “accompagnare il cambiamento”.

Enrico Letta dovrà vedersela con il candidato del Centrodestra, l’imprenditore Tommaso Marrocchesi Marzi, al momento amministratore delegato della tenuta di Bibbiano a Castellina in Chianti (Siena) e consigliere di amministrazione del Consorzio di Tutela vino Chianti classico a Radda in Chianti, originario della Lombardia (nato nel 1966 in quel di Brescia), ma residente da anni a Castellina in Chianti, provincia di Siena. Sabato prossimo Letta sarà a Montalcino per presentare il suo libro, un’occasione in più per riaffrontare l’argomento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA