Enrico Ruggeri/ Marco Rasconi: “senza ricerca zero chances” e lui gli dedica un brano

- Davide Giancristofaro Alberti

Enrico Ruggeri è un’artista poliedrico, reduce dalla pubblicazione del suo quinto libro. Il cantautore milanese si fa notare anche per il suo attivismo sui social

enrico ruggeri 2019 instagram 640x300
Enrico Ruggeri, foto Instagram

Enrico Ruggeri incontra Marco Rasconi, presidente UILDM, in una gelida ma suggestiva Milano. “Senza la ricerca avrei avrei avuto una vita senza opportunità”, dice Marco Rasconi al suo idolo. “L’associazione vuole fare questo: mandare avanti la ricerca. La ricerca è liberare le persone e ogni passo della ricerca è un passo in più per la libertà”. Bellissimo scambio tra Marco Rasconi e il famoso cantautore, che prima di congedarsi gli dedica una delle sue canzoni: ‘Una Storia da Cantare’. “Ho un desiderio”, chiude il presidente UILDM: “sostenete la ricerca”. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

ENRICO RUGGERI OSPITE DI FESTA DI NATALE – UNA SERATA PER TELETHON

Il grande Enrico Ruggeri sarà fra gli ospiti di questa sera della Festa di Natale di Rai 1 per Telethon. Il cantautore milanese è un artista poliedrico e proprio questa settimana ha presentato il suo ultimo libro, un romanzo ambientato a Milano negli anni di piombo, con focus in particolare sui territori nella provincia di Lecco, zona a cui lo stesso Enrico Ruggeri è particolarmente legato. Il libro si intitola “Un gioco da ragazzi”, e racconta la Milano “da bere” degli anni 50/60, ma anche i tragici eventi della strage di Piazza Fontana, gli scontri fra estrema destra e sinistra, le vittime e i feriti. Per Ruggeri si tratta nel dettaglio del quinto romanzo, che segue quello pubblicato sempre quest’anno dal titolo “Un professore nano”. In passato lo stesso artista aveva pubblicato Un prezzo da pagare (2016), La brutta estate (2014), Non si può morire la notte di Natale (2012 e nuova edizione 2019), e infine, Che giorno sarà (2011).

ENRICO RUGGERI, UN 2020 CHE SI CHIUDE IN RAI, COSI’ COME SI ERA APERTO

Un Enrico Ruggeri impegnato nel mondo dell’arte, della musica e della cultura, e che proprio per la sua notorietà spesso e volentieri tocca temi d’attualità sui social, come ad esempio il caso dei pescatori siciliani che sono detenuti in Libia da 100 giorni e per cui si stanno muovendo diverse trasmissioni televisive. Negli scorsi giorni Enrico Ruggeri ha pubblicato un post sulla propria pagina Twitter in cui si domandava: “Ma perché nessuno parla dei 18 pescatori di Mazara del Vallo detenuti in Libia da 100 giorni? La sensazione è che alcune detenzioni siano più ‘trend’ di altre”. I pescatori sono rinchiusi in un carcere-caserma a 15 chilometri da Bengasi e al momento non si riesce a trovare il bandolo della matassa. Pescatori a parte, Enrico Ruggeri torna questa sera in Rai come ospite, dopo un 2019-2020 senza dubbio positivo con la tv pubblica grazie alla conduzione de “Una storia da cantare”, programma attraverso cui ripercorreva la storia della musica italiana e che si chiuse a inizio marzo, in concomitanza con lo scoppio della pandemia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA