Eros Ramazzotti accusato di plagio per Due Respiri/ Cantante smentisce Lenny de Luca

- Emanuela Longo

Eros Ramazzotti accusato di plagio dal musicista Lenny de Luca per la canzone “Due Respiri” di Chiara Galiazzo. Il cantautore romano nega

Eros Ramazzotti
Eros Ramazzotti (Instagram, 2019)

Presunti guai in vista per il cantante Eros Ramazzotti accusato dal musicista Lenny de Luca di plagio. Quest’ultimo avrebbe infatti chiesto all’artista romano i danni dopo aver ravvisato a suo dire diverse assonanze tra il suo singolo “Sogno d’amore” –  depositato anni fa alla Siae – e la canzone “Due respiri” cantata da Chiara Galiazzo ma che vede la firma, tra gli altri, proprio di Ramazzotti. La canzone in questione fu portata dalla giovane cantante come inedito durante la semifinale della sesta edizione di X Factor. Secondo quanto riferisce l’Ansa, che ha avuto modo di leggere l’atto depositato da De Luca, il musicista accusa Eros e la sua casa discografica, rei a suo dire, di avergli provocato un danno. Nei mesi scorsi avrebbe quindi chiesto di sottoscrivere “una negoziazione assistita ‘con obbligo di correttezza e buona fede’ ai fini della risoluzione ‘amichevole’ della controversia”. De Luca ha citato danni patrimoniali e morali per essersi “visto privare del giusto riconoscimento della propria produzione artistica”.

LA DENUNCIA DI LENNY DE LUCA

Secondo la denuncia di Lenny de Luca, nel 2012 gli fu chiesto di comporre brani che potessero essere adatti alla voce di Chiara Galiazzo in vista della sua partecipazione al talent. Da qui la decisione del musicista di riadattare “Sogno d’amore”, suo vecchio brano, consegnato nelle mani di Franco Lionetti e Marco Ramazzotti, fratello di Eros. Nel frattempo Viameda, casa discografica, avrebbe depositato nuovamente il brano alla Siae senza però rendere partecipe il vero autore. Quando Lenny de Luca ascoltò a X Factor il brano “Due Respiri” cantato da Chiara Galiazzo si sarebbe subito accorto della grande somiglianza con il pezzo da lui composto, come confermato anche da una perizia. Per tale ragione ora chiede i danni a Ramazzotti. Il cantautore romano però non ci sta e tramite l’etichetta con una nota ufficiale all’Ansa respinge ogni accusa ed annuncia di volersi tutelare in sede giudiziaria. “Riscontriamo il comunicato in data odierna con il quale il signor Lenny De Luca ha rappresentato di avere avviato le procedure di negoziazione assistita come previsto dal codice, per un asserito plagio parziale relativo al brano ‘Due respiri’ firmato da Eros Ramazzotti, Luca Chiaravalli e Saverio Grandi. Il brano di Chiara Galiazzo a cui si riferisce è del 2012 e il signor De Luca a quanto risulta, ha già coinvolto altri artisti con medesime pretese”, si legge nel comunicato. L’artista avrebbe accusato nei mesi scorsi sempre di plagio anche Biagio Antonacci per la sua “Mio fratello”, considerata anche in quel caso simile a “Sogno d’amore”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA