CINA/ Ventuno persone rischiano la pena di morte

- La Redazione

In 21 rischiano la pena di morte in Cina per reati commessi negli scontri etnici, con 197 vittime e 1.600 feriti, del 5 luglio a Urumqi

In 21 rischiano la pena di morte in Cina per reati commessi negli scontri etnici, con 197 vittime e 1.600 feriti, del 5 luglio a Urumqi. Lo ha reso noto l’agenzia Nuova Cina specificando che si terranno sei distinti processi, in tutti le imputazioni comprendono l’omicidio volontario.

Dei 21 imputati, sei sono uighuri. Il 5 luglio le tensioni etniche tra gli uighuri (turcofoni di religione musulmana) e gli han (il gruppo etnico maggioritario in Cina) sfociarono in una caccia all’uomo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori