CAMBOGIA/ Ressa durante la Festa dell’Acqua: muoiono 180 persone

- La Redazione

Durante la festa dell’Acqua a Phnom Penh, in Cambogia, 180 persone sono morte schiacciate dalla calca.

cambogiaR400

Durante la festa dell’Acqua a Phnom Penh, in Cambogia, 180 persone sono morte schiacciate dalla calca.

E’ salito a 180 morti il bilancio delle vittime della Festa dell’Acqua a Phnom Penh, la capitale della Cambogia. «Alle 01:00 (le 19:00 in Italia) almeno 180 persone sono morte e il bilancio si aggraverà», ha dichiarato alla Bayon Tv il primo ministro del Paese, Hun Sen. Nel corso dell’evento si è generata una ressa tale da dar luogo alla tragedia. Alcuni testimoni oculari, tra cui un venditore ambulante di bibite, e fonti ospedaliere hanno raccontato che centinaia di persone, poi, rimaste ferite, molte delle quali prive di coscienza. Alle celebrazioni, che durano tre giorni e prevedono fuochi d’artificio, concerti e gare tra barche lungo il fiume Tonle Sap sono accorse più di due milioni di persone.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

La calca si è generata al termine dell’ultima gara, lunedì sera, su Koh Pich, una piccolo isola sul fiume dove si stava tenendo un concerto. Lo svenimento di una decina di persone, stando alle prime ricostruzioni, ha provocato il panico. Moltissime persone, così, sono rimaste schiacciate o calpestate dalla folla, parte della quale si è radunata su un ponte facendolo crollare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori