WIKILEAKS ITALIA/ Gli Usa avvertono il governo Berlusconi: Preparatevi al peggio

- La Redazione

 Wikileaks, Italia allertata dagli Usa in vista della pubblicazione di centinaia di migliaia di documenti sul sito web. Il governo americano ha avvisato alcuni dei Paesi, soprattutto quelli amici, che potranno essere interessati da queste rivelazioni

wikileaks-italia-assange-r400
Il fondatore di Wikileaks, Assange

WIKILEAKS ITALIA – Wikileaks, Italia allertata dagli Usa in vista della pubblicazione di centinaia di migliaia di documenti sul sito web. Il governo americano ha avvisato alcuni dei Paesi, soprattutto quelli amici, che potranno essere interessati da queste rivelazioni. E anche l’Italia è stata «informata» che nei documenti che usciranno su Wikileaks «ci sarebbero stati riferimenti ai rapporti bilaterali tra Usa e Paesi alleati». Lo ha detto all’Adnkronos Maurizio Massari, portavoce del ministro degli Esteri, Franco Frattini.

«Ho parlato oggi con il dipartimento di Stato (Usa,ndr) – ha detto il ministro del governo Berlusconi -. Mi è stato anticipato che su Wikileaks ci saranno documenti di scenario che riguardano anche l’Italia, ma i contenuti non erano anticipabili, si tratta purtroppo di migliaia e migliaia di documenti che gli Usa non commenteranno trattandosi di documenti classificati». Comunque, ha concluso il ministro degli Esteri italiano, «mi è stato detto che il responsabile di questa fuga di documenti su Wikileaks è stato già arrestato».

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUI NUOVI FILE DI WIKILEAKS CHE RIGUARDANO ANCHE L’ITALIA
 

 

 

WIKILEAKS ITALIA – Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, osserva con l’Adnkronos che «qualsiasi cosa venga fuori, non sarà certo un documento di Wikileaks ad interrompere o anche solo a peggiorare il consolidato rapporto dell’Italia con gli Stati Uniti». Il sito Wikileaks si appresta a divulgare in rete circa 2,7 milioni di email che il dipartimento di Stato americano ha scambiato con varie sedi diplomatiche nel mondo, tra cui l’ambasciata Usa in Italia. A riferirlo è SkyNews, che conferma dunque le indiscrezioni emerse da alcuni giorni.

 

Secondo quanto si è appreso, tra i contenuti delle email che usciranno su Wikileaks ci sarebbero anche commenti imbarazzanti su diplomatici e leader mondiali tra cui il premier russo Vladimir Putin, il presidente afgano Hamid Karzai, il capo di Stato pachistano Asif Ali Zardari, ma anche dei riferimenti espliciti alla politica italiana. La data della pubblicazione di questi nuovi documenti riservati non è stata precisata, ma secondo alcuni media internazionali potrebbero essere pubblicati già stasera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori