MOSCA/ Pioggia glaciale, aeroporto chiuso la notte di Natale

Ghiaccio a Mosca: chiuso l’aeroporto principale

26.12.2010 - La Redazione
mosca_R400
La Piazza Rossa

Una “pioggia glaciale” davvero insolita pur nella fredda Russia ha costretto alla chiusura dell’aeroporto di Mosca.

Si è trattato di un evento eccezionale che ha provocato un vero e proprio black out alle due stazioni di energia elettrica che riforniscono lo scalo di Domodedovo, il più trafficato del Paese. Il black out ha lasciato al buio circa 100mila persone nell’area moscovita. Sono rimasti aperti gli altri due aeroporti, quelli di Sheremetyevo e Vnukovo. Ma le condizioni atmosferiche stanno creando forti disagi in tutta la città.

I marciapiedi e le strade cittadine sono diventati gigantesche piste di pattinaggio che rendono difficoltoso camminarvi con rischio di cadute. Tanto che il sindaco di Mosca ha chiesto ai suoi concittadini di non uscire di casa: «Le condizioni meteorologiche nella capitale sono molto difficili. «Chiediamo ai moscoviti di essere estremamente prudenti e di restare a casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori