FOTOGALLERY DISASTRO AEREO LIBIA/ Mistero sulla bambina olandese sopravvissuta alla tragedia di Tripoli

- La Redazione

E’ ancora mistero sull’identità della bambina olandese miracolosamente sopravvissuta al disastro aereo di Tripoli. A rendere noto che è scampato all’incidente e che è stato ricoverato nell’ospedale di Tripoli, è stato il ministro dei Trasporti libico, Mohammed Zidani.

Libia_Schianto_AereoR375
Il disastro di Tripoli

E’ ancora mistero sull’identità della bambina olandese miracolosamente sopravvissuta al disastro aereo di Tripoli. A rendere noto che è scampato all’incidente e che è stato ricoverato nell’ospedale di Tripoli, è stato il ministro dei Trasporti libico, Mohammed Zidani. Secondo l’agenzia France Press, citata anche dai principali quotidiani olandesi, il sopravvissuto sarebbe in realtà di sesso maschile e avrebbe otto anni. Non si sa ancora quali siano le sue condizioni di salute e se abbia riportato gravi conseguenze.

Le prime immagini dell’Airbus 330 dell’Afriqiyah Airwais precipitato oggi sull’aeroporto di Tripoli e trasmesse dalla tv di stato libica mostravano il velivolo completamente distrutto con i sedili e gli strumenti di bordo sparsi sul terreno antistante la pista di atterraggio. Solo la coda, staccata dal resto dell’aereo, è rimasta quasi intatta.

Una situazione che avvalla le prime versioni ufficiose sulla dinamica dell’incidente. Una fonte anonima della sicurezza libica, citata dalla tv satellitare Al-Arabiya, ha infatti riferito che l’aereo sarebbe esploso prima di toccare terra in fase di atterraggio. Anche per questo i rottami sono stati rinvenuti nello spazio antistante la pista dell’aeroporto.

 

Già poco dopo l’incidente (avvenuto alle 6:00 di questa mattina) le autorità locali avevano escluso che la tragedia potesse essere stata provocata dalla nube del vulcano islandese che da ieri sta attraversando l’Africa mediterranea. Resta quindi il mistero sull’origine dell’improvvisa esplosione, anche se le autorità libiche hanno escluso l’ipotesi di un attentato terroristico. Sicuramente una risposta più chiara potrà arrivare dall’analisi delle scatole nere recuperate sul posto.

 

Per i familiari delle vittime dell’incidente aereo avvenuto questa mattina a Tripoli sono state attivate due numeri telefonici. I numeri sono 00218 21 3341181 -00218 21 444734. A comunicare i numeri è stato il ministro dei Trasporti, Mohammed Zidani, accompagnato dall’Ambasciatore sudafricano, Mohammed Dangor, dal direttore dell’aviazione civile libica, Mahammed Sclebek, che ha tenuto una conferenza stampa nella sede del Governo Libico. Sull’aereo viaggiavano 105 persone. «Fra i passeggeri c’erano cittadini di nazionalità libica, africana ed europea» ha detto Zidani.


PER GUARDARE LA FOTOGALLERY DEL DISASTRO DELL’AEREO IN LIBIA, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

(Foto ansa)

PER GUARDARE LA FOTOGALLERY DEL DISASTRO DELL’AEREO IN LIBIA, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

 

(Foto ansa)

PER GUARDARE LA FOTOGALLERY DEL DISASTRO DELL’AEREO IN LIBIA, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

 

 

(Foto ansa)

PER GUARDARE LA FOTOGALLERY DEL DISASTRO DELL’AEREO IN LIBIA, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori