CANADA/ Un prete anglicano dà la comunione a un cane. Proteste dei fedeli

- La Redazione

Un sacerdote anglicano canadese dà la comunione a un cane

caneinchiesa_R375

L’eucarestia, la comunione, a un cane. E’ successo in Canada, Toronto, dove un sacerdote di rito anglicano ha dato la comunione a un cane, un meticcio alsaziano di nome Trapper. La notizia è apparsa sul Daily Telegraph, quotidiano della città canadese, dopo che un fedele presente al rito ha denunciato l’episodio all’arcivescovo della diocesi. Protagonista il signor Donald Keith che era entrato nella chiesa anglicana di San Pietro per la prima volta ed era insieme al suo cane.

Il sacerdote lo ha visto, lo ha salutato e invitato a ricevere l’eucarestia. Dopo aver comunicato il fedele, ha dato la comunione anche al cane. “Il prete mi ha salutato e mi ha detto di avvicinarmi a prendere la comunione”, ha dichiarato Keith. “Trapper è venuto con me e il prete ha dato la comunione anche a lui. Ho pensato che fosse un modo carino per darmi il benvenuto, pensavo fosse una cosa accettabile”. Una anziana signora, ha raccontato sempre il signor Keith, alla vista della scena è diventata “raggiante”.

 

Ma un altro fedele ha avuto la reazione opposta e si è recato dall’arcivescovo Colin Johnson, il quale ha vietato al prete di ripetere ancora la cosa. Ci sono state centinaia di lettere di protesta nei confronti del sacerdote, da parte dei cattolici canadesi, ma il signor Keith ha commentato: “"l 99 per cento dei parrocchiani amano Trapper e i bambini giocano con lui. E’ stata solo una persona che non si è fatta gli affari suoi ed è andata dal capo della Chiesa Anglicana".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori