MATRIMONIO GAY/ Per il tribunale del Massachusetts il divieto va contro la Costituzione. Il giudice Tauro: “E’ come la questione razziale”

- La Redazione

Il Defense of Marriage Act, che non riconosce l’equiparazione del matrimonio omosessuale a quello etero, è stato bocciato dal giudice Joseph Tauro del tribunale del Massachusetts.

sentenza_R375

Il Defense of Marriage Act, che non riconosce l’equiparazione del matrimonio omosessuale a quello etero, è stato bocciato dal giudice Joseph Tauro del tribunale del Massachusetts.

Il Defense of Marriage Act, che non riconosce l’equiparazione del matrimonio omosessuale a quello etero, è stato bocciato dal giudice Joseph Tauro del tribunale del Massachusetts. Secondo Tauro la legge, del ’96, che non riconosce le unioni omosessuali sia a livello federale che interstatale violerebbe il diritto costituzionale delle coppie gay all’eguaglianza giuridica rispetto al matrimonio tra un uomo e una donna, oltre a violare competenze di pertinenza statale. Per il giudice la questione sarebbe paragonabile alla disputa sui matrimoni interrazziali.

Leggi anche: DIALOGO INTERRELIGIOSO/ La situazione nei principali paesi asiatici

Leggi anche: CATTOLICI INDIANI/ Manifestazione di protesta contro i sequestri dei campi ai contadini

La Corte suprema americana, finora, si è sempre astenuta dal sentenziare sul Defense of Marriage. La sentenza del Massachusetts, se confermata nei successivi gradi di giudizio, potrebbe portare a significativi cambiamenti, a livello federale nelle unioni omosessuali. Il Defense of Marriage fu approvato nel ’96, con Clinton presidente ed un Congresso a maggioranza repubblicana. La legge stabiliva che il matrimonio tra uomo e donna fosse l’unico riconosciuto a livello federale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori