CINA/ 127 mila persone evacuate nel corso del week end dopo pesanti alluvioni

- La Redazione

Più di 127 mila persone sono state evacuate in Cina nel corso del weekend dopo che piogge torrenziali hanno colpito l’area nord orientale del Paese

Più di 127 mila persone sono state evacuate nella parte nordorientale della Cina nel corso del weekend dopo che piogge torrenziali hanno colpito l’area causando una grave alluvione lungo i confini con la Nord Corea. Il governo ha dichiarato che quattro persone sono rimaste uccise e una è dispersa vicino alla città portuale di Dandong, nella provincia nord orientale di Liaoning dopo che una delle peggiori alluvioni degli ultimi decenni ha colpito l’area. Il personale d’emergenza sta lavorando da domenica mattina presto per evacuare e trarre in salvo le persone colpite dall’alluvione.

per continuare a leggere clicca il pulsante di sotto

La Cina sta soffrendo da mesi per gravi alluvioni in varie parti del Paese e sta ancora tentando di affrontare le frane di fango che hanno ucciso almeno 1400 persone questo mese nella provincia di Gansi, nella parte nord occidentale del Paese. Le pesanti piogge in Nord Corea nel corso del week end hanno fatto esondare il fiume Yalu che separa la Cina dalla Nord Corea, facendo rompere gli argini del fiume. In Nord Corea l’alluvione ha sommerso la maggior parte di Sinuiju, una città ai confini con la Cina. I giornali governativi nord coreani hanno detto che il leader del Paese Kim Jong-il ha mobilitato le forze militari per evacuare e salvare migliaia di nordcoreani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori