EGITTO/ Si dà fuoco di fronte al Parlamento. Forse voleva emulare il 26enne tunisino

- La Redazione

Un uomo si è dato fuoco di fronte al Parlamento egiziano. Forse si tratta di un protesta per la chiusura del suo locale.

fuocoR400
(Fotolia)

Un uomo si è dato fuoco di fronte al Parlamento egiziano. Forse si tratta di un protesta per la chiusura del suo locale.

Di fronte al Parlamento egiziano un uomo si è dato fuoco. Le ragioni per le quali il tentato suicida ha compiuto il gesto, a quanto riferiscono fonti locali, non sono ancora note. Pare che, che stando alle prime informazioni, si chiami Abdo Abdelmoneim, e che possieda un piccolo ristorante chiuso dalle autorità. Recatosi all’Assemblea del popolo per chiederne la riapertura, gli sarebbe stato impedito di entrare.

Al che si sarebbe cosparso di benzina per protesta e, non appena alcune persone si sono avvicinate a lui, si sarebbe appiccato fuoco.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Le fiamme, in ogni caso son state spente immediatamente e l’uomo portato in ospedale con ustioni di terzo grado. Potrebbe esser stato un tentativo di emulazione di Mohamed Bouziz 1, il 26enne tunisino che si è dato fuoco il 17 dicembre scorso dando il via alle proteste che hanno portato il Paese ad essere occupato dall’esercito e alla fuga del presidente Zine al-Abidine Ben.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori