LIBIA/ Le milizie di Gheddafi uccidono i feriti negli ospedali

- La Redazione

Le milizie fedeli a Gheddafi fanno irruzione negli ospedali uccidendo gli oppositori del regime curati.

Gheddafi_Proteste_FuocoR400
Foto Ansa

Le milizie fedeli a Gheddafi fanno irruzione negli ospedali uccidente gli oppositori del regime curati.

Sembra non esserci limite alle brutalità che il regime di Gheddafi intende continuare e perpetrare pur di non cedere. Secondo una fonte medica, citata da Sliman Bouchuiguir, il segretario generale della Lega libica per i diritti umani, i “comitati rivoluzionari”, milizie fedeli a Gheddafi, avrebbero ucciso dei feriti negli ospedali. Ieri e l’alto ieri hanno fatto irruzione negli ospedali della capitale tripoli e hanno ucciso gli oppositori del regime che ui erano curati. Dopo di che hanno portato via i cadaveri. Probabilmente per bruciarli e farli sparire prima dell’arrivo dei giornalisti stranirei.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

E’ quanto riporta anche l’agenzia missionaria MISNA dal rappresentante del Fidh. Nel frattempo, il colonnello ha di nuovo rivolto un messaggio al popolo libico farneticando frasi inconsulte: «Bin Laden ha distribuito delle pillole stupefacenti e droghe agli abitanti di Zawia per combattere contro il nostro caro Paese», ha detto in collegamento la televisione di Stato libica. «Quel che sta accadendo a Zawia – ha aggiunto – è una commedia: gli uomini di Bin Laden hanno distribuito le droghe nell’acqua, nello yogurt, nel cibo agli abitanti, che armati stanno devastando la città».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori