BANGLADESH / Gli islamici bruciano un villaggio cristiano

- La Redazione

Così i musulmani costringono gli “infedeli” a fuggire

Islamici_proteste_fondamentalisti_R400
Musulmani in manifestazione

BANGLADESH – Islamici bruciano un villaggio cristiano – L’agenzia Catholic News Agency riprende una notizia della Fides e riporta di un aggressione di 300 musulmani armati di torce infuocate a un villaggio cristiano nel Rangamati, nella diocesi del Chattagonag, in Bangladesh.

Gli islamici hanno dato fuoco alle case e costretto i cristiani a fuggire, abbandonando la loro terra. In Bangladesh episodi simili si verificano spesso, perché i musulmani scippano così le terre ai cosiddetti “infedeli”.

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DI ISLAMICI E CRISTIANI IN BANGLADESH

In questo caso, la scusa ufficiale per il raid (gli islamici chiamano questo genere di assalti “spedizioni punitive”) avvenuto lo scorso 17 febbraio è il ritrovamento nella zona del corpo senza vita di un musulmano scomparso da tempo.

 

Altri attacchi a villaggi non solo cristiani, ma anche buddisti e induisti sono stati segnalati di recente nel Gulishakhali, altra zona del Bangladesh.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori