TERREMOTO GIAPPONE/ Vicino Tokio due scosse tra i sette e gli otto gradi di magnitudo: allarme Tsunami

- La Redazione

Due fortissime scosse di terremoto si sono verificate in Giappone questa mattina (ora italiana) in prossimità di Tokio: si è creato il panico e ci sono stati dei feriti

SismografoR400
Immagine d'archivio

Due fortissime scosse di terremoto si sono verificate in Giappone questa mattina (ora italiana) in prossimità di Tokio. C’è discordanza sulla magnitudo del sisma, in ogni caso di devastante potenza, ma per il Geological Survey americano la prima potente scossa alle 14.46 locali (le 6,15 in Italia) ha raggiunto addirittura gli 8.9 di magnitudo Richter. La successiva scossa registratasi circa una mezz’ora dopo e di cui danno notizia i principali media è stata di 7,8 gradi della scala richter.

LA prima devastante scossa di terremoto ha avuto epicentro a 130km a est della cittadina di Sendai, nello Honshu, e a 373 km a est di Tokio. L’ipocentro (vale a dire la profondità del sisma) è stata calcolata a 24.4 km di profondità. Un’altra forte scossa di 7.8 si è registrata alle 15.15 locali (le 7,15 in Italia) al largo delle acque della prefettura di Ibaraki, alla profondità di 80 km.

Le numerosissime scosse di assestamento che hanno diffuso il panico in una popolazione già abituata a convivere con il terribile fenomeno dei terremoti. Gli edifici più moderni hanno retto secondo le prime notizie bene all’impatto, mentre per le automobili e le strade i danni sono stati enormi già con la prima onda anomala di tsunami (di circa un metro) che si è abbattuta sulla costa nella zona di Tokio. Il terremoto ha fatto scattare l’allarme tsunami anche in Siberia e nelle Marianne (clicca qui per i primissimi video da Youtube).

Come dicevamo, è scoppiato il panico tra la gente che si è riversata in strada e molti sono stati i feriti sia per la calca che per le conseguenze dirette del sisma. I grattacieli si sono messi a oscillare e alcuni focolai di incendio si sono accesi lungo la zona del porto di Tokio. Tuttavia i numeri non sono questo punto ancora precisi in questa fase. Chiuso l’aeroporto di Tokio, è stata convocata una riunione di emergenza del governo.

 

La borsa di Tokio e lo Yen hanno perso ulteriormente terreno, ma in particolare l’indice Nikkei risentiva già negativamente della situazione di intabilità in Medio Oriente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori