STATI UNITI/ Il segretario alla Difesa: contatti “preliminari” con i talebani

- La Redazione

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Robert Gates ha dichiarato oggi ai microfoni della CNN che nelle ultime settimane sono iniziati dei colloqui “preliminari” con i talebani

gatesr400
Robert Gates (Ansa)

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Robert Gates ha dichiarato oggi ai microfoni della CNN che nelle ultime settimane sono iniziati dei colloqui “preliminari” con i talebani, ma che ci vorrà probabilmente moltissimo tempo affinché questi sforzi portino a un accordo di pace. Innanzitutto, ha detto Gates, bisogna individuare un interlocutore attendibile, perché “non vogliamo ritrovarci a un certo punto a discutere con qualcuno che di fatto è un indipendente”. Le parole di Gates confermano quelle del presidente afgano Hamid Karzai che proprio ieri aveva affermato che “dei negoziati con i talebani sono cominciati e i colloqui stanno andando bene”. Ultimo a parlare, Mawlawi Ataullah Ludin, vicepresidente dell’Alto consiglio per la Pace afghano in un’intervista all’Ansa: “È vero, gli Usa sono più avanti di noi in questa ricerca del dialogo e noi accettiamo questo fatto”. L’obiettivo, secondo Ludin, è uno solo: “Riportare la pace in Afghanistan. Se i colloqui li conduce il nostro governo, o se i colloqui avvengono fuori dai confini nazionali, oppure se i talebani hanno contatti diretti con gli americani per noi va bene perché, ripeto, vogliamo che la pace torni nel paese”.

Secondo il segretario alla Difesa Gates, la morte di Osama Bin Laden avrebbe indebolito notevolmente Al Qaeda che ora potrebbe dividersi in diversi gruppi regionali, nonostante Ayman al-Zawahiri abbia preso il posto dello “sceicco del terrore”: “Bisogna vedere se Zawahiri – ha detto Gates – sarà in grado di mantenere i vari gruppi uniti in una sorta di unico movimento, o se Al Qaida comincerà a scindersi. Al momento questo ancora non lo sappiamo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori