INDIA/ Stupri nei centri psichiatrici: donne trattate peggio degli animali

- La Redazione

Un rapporto stilato da Human Rights Watch (Hrw) dal titolo “Trattate peggio degli animali” denuncia lo stato delle ragazze rinchiuse nei manicomi indiani

donneindianeR439
Immagine di archivio

Un rapporto stilato da Human Rights Watch (Hrw) denuncia lo stato delle ragazze rinchiuse nei manicomi indiani, dove subiscono gravi violenze, anche sessuali, e sono “trattate peggio degli animali”. Il documento è stato presentato a New Delhi e riguarda le pessime condizioni in cui vivono i pazienti negli ospedali psichiatrici del paese asiatico. L’indagine si basa su circa 200 interviste di pazienti con disagio mentale, familiari, operatori sanitari e forze dell’ordine condotta negli ultimi due anni. «Donne e ragazze con disturbi mentali – ha spiegato l’autrice Kriti Sharma – sono scaricate nei centri psichiatrici dai familiari o dalla polizia semplicemente perchè il governo non offre alcun tipo di sostegno. Una volta rinchiuse in questi istituti, vivono completamente isolate e spesso sono vittime di abusi». Il rapporto conta 106 pagine ed è il primo di questo tipo in India. In tutto Hrw ha visitato 24 ospedali e centri psichiatrici delle sei metropoli indiane principali e sono venute fuori storie di abusi verbali e anche fisici, in ambienti dove le disabili sono internate contro la propria volontà, in centri sovraffollati e carenti di servizi igienici. «Per le donne vittime di violenze – ha spiegato Sharma – è quasi impossibile accedere alla polizia o al sistema giudiziario per far valere i propri diritti». (Serena Marotta)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori