PAKISTAN/ Due fratelli mangiano un neonato, è cannibalismo

- La Redazione

Arrestato uno dei due fratelli, l’altro è fuggito, per aver mangiato un neonato. Erano già stati incarcerati ma in Pakistan non esiste una legge contro il cannibalismo

pakistan_polizia_rimsha_masih
Immagine di archivio

Erano già stati condannati per cannibalismo, ma evidentemente la pena era poca cosa. Di fatto almeno fino a oggi in Pakistan nessuna legge vieta il cannibalismo. Di nuovo in libertà due fratelli pachistani si sono resi responsabili di un nuovo orribile gesto: hanno mangiato un neonato, la testa del quale è stata ritrovata nella loro abitazione. Uno dei due fratelli è riuscito al momento a far perdere le tracce, ne è infatti stato arrestato uno solo. Shock ovviamente nell’opinione pubblica pachistana. Si tratta di Arif e Farman Mohammad, residenti a Lahore, erano stati scarcerati dopo aver scontato solo due anni. In mancanza infatti di una legge precisa erano stati condannati solo per disturbo dell’ordine pubblico: intorno alla loro abitazione erano stati trovati i resti di 150 cadaveri. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori