GAZA/ E’ morta Shayma, la bimba palestinese nata dalla madre in agonia

- La Redazione

Non ce l’ha fatta la piccola Shayma, la bimba nata pochi giorni fa dopo che la madre era rimasta uccisa in un bombardamento a Deir al-Balah, nella Striscia di Gaza. 

gaza_ospedale_r439
Un ospedale della Striscia di Gaza

Non ce l’ha fatta la piccola Shayma, la bimba nata pochi giorni fa dopo che la madre era rimasta uccisa in un bombardamento a Deir al-Balah, nella Striscia di Gaza. Secondo la tv israeliana che ha diffuso la notizia, la neonata sarebbe morta nell’incubatrice a causa del malfunzionamento dell’apparecchiatura medica: i bombardamenti israeliani provocano infatti ripetute e frequenti interruzioni della corrente elettrica. La madre di Shayma era rimasta intrappolata sotto le macerie della sua casa colpita dalle bombe il 26 luglio scorso: aveva 23 anni ed era al nono mese di gravidanza. Giunta in gravissime condizioni all’ospedale locale, è spirata poco dopo ma i medici erano comunque riusciti a estrarre la bimba dal grembo col cesareo. “È un miracolo – aveva detto un medico dell’ospedale – perché la madre è stata dichiarata clinicamente morta dieci minuti prima che l’operazione del parto terminasse. Cinque minuti in più e non sarebbe sopravvissuta”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori