Stonehenge/ Scoperto il sito “gemello”a poca distanza dal primo

- La Redazione

A poca distanza da quello conosciuto in tutto il mondo, Stonehenge, è stato scoperto sepolto sotto terra un sito di pietre paleolitiche simile al primo. Una scoperta che rilancia il mistero

StonehengeSunrise_R439
(InfoPhoto)

Nessuno, neppure gli studiosi più esperti ne immaginavano l’esistenza. Poco distante dal mitico sito paleolitico di Stonehenge invece ne esiste un altro, un sito gemello e così il mistero di questi circoli di gigantesche pietre si infittisce. Non era visibile ovviamente il secondo sito, ma grazie a raggi X e studi particolari, gli archeologi hanno individuato sepolto sotto la terra un secondo luogo magico. A una profondità di circa quattro metri si è potuto riconoscere l’esistenza di una linea circolare lunga circa 330 metri composta di oltre cinquanta pietre ciascuna lunga circa tre metri e larga un metro e mezzo posizionate orizzontalmente, non verticalmente. Si pensa che in origine le pietre fossero disposte verticalmente come nel sito di Stonehenge e si ritiene che siano state portate in quel luogo all’incirca nel 2500 avanti Cristo. Gli archeologi ritengono ora che l’intera zona fosse ricca di siti analoghi, costruiti per motivi religiosi. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori