FAME NEL MONDO/ La Fao: si può dimezzare entro il 2015

- La Redazione

Dal rapporto della Fao emerge che l’obiettivo di riduzione del 50 per cento della fame del mondo avverrà entro il 2015. 805 milioni di persone risultano ancora sottoalimentate.

africa_bambini_R439
Immagine di archivio

Ridurre del 50 per cento la fame del mondo entro il 2015 è possibile. Lo ha fatto sapere la Fao nel rapporto “sullo stato dell’insicurezza alimentare nel mondo 2014” presentato con il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo e il Programma Alimentare Mondiale. Ma il problema, sebbene dal rapporto emerge che in 64 Paesi in via di sviluppo si è raggiunto l’obiettivo di dimezzare la percentuale di persone denutrite, 805 milioni di persone risultano ancora sottoalimentate. In pratica circa uno su nove soffre la fame. “L’insicurezza alimentare e la malnutrizione sono problemi complessi che non possono essere risolti da un settore o dei soggetti interessati da soli, ma devono essere affrontati in modo coordinato”, hanno detto il direttore generale della Fao, Josè Graziano da Silva, il direttore esecutivo del Pam, Ertharin Cousin e il presidente di Ifad, Kanayo Nwanze.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori