ISIS/ Scaduto l’ultimatum per i due ostaggi giapponesi. I miliziani: conto alla rovescia iniziato

- La Redazione

Sta per scadere l’ultimatum lanciato dai militanti dell’Isis per l’esecuzione dei due giapponesi in ostaggio. Si tratta di Kenji Goto e Haruna Yukawa per i quali è stato chiesto un riscatto

isis_giapponesi_r439
I due ostaggi nipponici

Sta per scadere l’ultimatum lanciato dai militanti dell’Isis per l’esecuzione dei due giapponesi in ostaggio. Si tratta di Kenji Goto e Haruna Yukawa, per i quali è stato dato al governo di Tokyo un ultimatum di 72 ore per il pagamento del riscatto di 200 milioni di dollari. “Il conto alla rovescia è iniziato”, hanno avvertito i miliziani in un nuovo messaggio che, come riportato da Nippon Television Network, sarebbe stato inviato da “un gruppo vicino all’Isis”. “Abbiamo ricevuto ogni tipo di informazione, ma non siamo in grado di confermare la loro sicurezza”, ha detto il portavoce del governo giapponese Yoshihide Suga. In pratica l’ultimatum dovrebbe scadere alle 14.50 locali, le 6.50 in Italia. Intanto il premier Shinzo Abe ha ribadito, nel corso di una riunione del suo gabinetto, l’invito a fare tutto il possibile per risolvere la situazione. Junko Ishido, madre di Kenji Goto, ha lanciato un appello al governo giapponese: “Vi prego, salvate la vita di Kenji”. (Serena Marotta) 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori