INDIA/ Decapitato bambino di 4 anni: sacrificio umano alla dea Kali

- La Redazione

Sacrificio umano alla dea Kali: bambino di quattro anni strangolato e decapitato. Lo pseduo stregone è stato catturato dagli abitanti del villaggio che hanno cercato di bruciarlo vivo

Divinita-indu-sfigurate-India-4
Immagine di archivio

Secondo il quotidiano The Times of India che ha riportato la notizia originale, uno stregone ha rapito un bambino di soli 4 anni per poi decapitarlo come sacrificio umano alla dea Kali. In cambio, chiedeva poteri divini e ricchezza. Quando gli abitanti del villaggio dove il piccolo era scomparso hanno scoperto il fatto, hanno cercato di bruciare vivo l’uomo legandolo a un albero. Sono intervenuti alcuni anziani che hanno spento le fiamme e il presunto stregone è ricoverato adesso in condizioni gravi. Secondo le ricostruzioni della polizia che indaga sul caso, l’uomo avrebbe prima strangolato il bambino, lo ha quindi decapitato e raccolto il sangue in una bottiglia. Un caso analogo era successo lo scorso maggio sempre in India, quando un bambino di 5 anni era stato rapito e decapitato come sacrificio umano, anche se la polizia sospetta che tra l’assassino e il padre del piccolo ci fosse in atto un litigio che durava da tempo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori