BAMBINO DISPERSO/ Giappone, genitori lo lasciano nel bosco “per punizione”

- La Redazione

I genitori di un bambino giapponese di sette anni volevano dargli una lezione e per punizione lo hanno abbandonato nel bosco, del bambino di sette anni non ci sono più tracce

sole_bosco_phixr
Immagine di archivio

Una normale gita di famiglia in un parco, quello dell’isola di Hokkaido in Giappone: padre, madre, la figlio e il figlio, il piccolo Yamato di 7 anni. Durante la gita il bambino fa perdere la pazienza ai genitori, continua a tirare sassi alle persone e alle cose. Decidono così di dargli “una lezione”: mentre tornano indietro, in mezzo al bosco, lo fanno scendere dalla macchina e lo lasciano lì, per punizione. Secondo la versione fornita dalla coppia fanno solo 500 metri in macchina e poi tornano “immediatamente” indietro, ma del bambino non c’è più traccia. In una prima versione diranno alle autorità che il bambino si è perduto da solo, poi ammettono l’incosciente decisione. La zona tra l’altro è infestata di orsi. Da due giorni oltre 150 volontari e membri della protezione civile lo stanno cercando, ma al momento di Yamato non c’è ancora alcuna traccia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori