BOLIVIA/ Accusati di furto d’auto: madre e figli dati in pasto alle formiche velenose

- La Redazione

Madre e due figli legati a un albero popolato di formiche velenose con l’accusa di furto d’auto: la mamma è morta, i due si sono salvati, è successo in Bolivia ecco di cosa si tratta

formiche-bolivia_R439
Foto da Facebook

Sembra una di quelle orribili pene capitali escogitate dai fanatici dell’Isis, invece cose come queste succedono anche in Bolivia, dove l’Islam non è certo prevalente, anzi. Una stazione radio della città di Caranavi un centinaio di chilometri dalla capitale La Paz ha pubblicato alcune foto sconvolgenti e il resoconto di quello che era successo. Due fratelli erano stati accusati di aver rubato una macchina. Per questo motivo (rivelatosi poi infondato) la folla infuriata ha deciso di punirli legandoli a un albero infestato da formiche velenose e mortali. Dopo poco è giunta la madre per liberarli, ma ha subito la stessa sorte. Ed è proprio lei che ha pagato il prezzo peggiore: morsicata furiosamente dalle formiche è morta in ospedale. La polizia giunta sul luogo li ha liberati, i due figli sono ricoverati non in gravi condizioni, lei è morta. Numerose persone incluse donne con i bambini sono state fotografate mentre assistono alla terribile sorte dei tre, che dalla capitale si erano recati nel villaggio per risolvereun debito, e solo una persona è stata al momento arrestata. I tre erano stati legati a un albero chiamato Palo Santo, adorato dalle popolazioni native e che è la sede di formiche velenose brasiliane conosciute per i loro morsi dolorosi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori