13ENNE RIPRENDE ARRESTO DEL PADRE/ Video da 20anni in USA ma irregolare: lo arrestano mentre la porta a scuola

- La Redazione

13enne riprende arresto del padre, video. Polemiche a Los Angeles: ragazzina in lacrime mentre due agenti arrestano il padre che la stava portando a scuola con i fratelli. Le ultime notizie

america_protesta_trumpR439
La marcia anti-Trump a Washington (LaPresse)

Polemiche a Los Angeles, dove una ragazza di 13 anni ha ripreso tra le lacrime il momento dell’arresto del padre. Il video ha suscitato un’ondata di rabbia ed emozione negli Stati Uniti: Fatima singhiozzando documenta dal sedile posteriore dell’auto l’arresto del padre, immigrato senza documenti. Si tratta di Romulo Avelica Gonzalez, che stava portando a scuola la figlia insieme ai suoi fratelli nella periferia di Los Angeles. Il 48enne messicano vive negli Stati Uniti da 20 anni: nel video si vede l’uomo mentre viene caricato su una volante da due agenti. Il pianto dei figli è la mesta colonna sonora del video che sta facendo discutere in Usa. Le autorità hanno spiegato che l’arresto è legato ad una condanna per guida in stato di ebbrezza del 2009 e per un ordine di espulsione del 2014. La stampa americana ha aggiunto che Romulo Avelica Gonzalez era ricercato perché vent’anni fa acquistò un’auto con una targa non corretta. La famiglia, che ha già assunto un legale per aiutarlo a restare negli Stati Uniti, è sotto choc. Lo ha rivelato la sorella maggiore di Fatima: «È molto dura, non avrei mai pensato che avremmo attraversato un momento simile. È terribile sentire e vedere che la tua famiglia viene fatta a pezzi» ha dichiarato Brenda. Questa vicenda si inserisce nel dibattito sulla lotta all’immigrazione di Donald Trump, che sta valutando di separare donne e bambini che attraversano illegalmente il confine meridionale statunitense e la possibilità di assumere altri 15mila agenti. Si tratta di un drastico cambiamento, perché finora le famiglie che rischiano l’espulsione vengono rimesse in libertà e rimangono insieme fino a quando la loro richiesta non sia valutata. Clicca qui per vedere il video della piccola Fatima.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori