IL CECCHINO NUMERO UNO/ Soldato canadese uccide un miliziano dell’Isis a 3 chilometri di distanza

- Paolo Vites

Stabilito il nuovo record mondiale di uccisione da parte di un cecchino, è un soldato canadese che ha ucciso un miliziano dell’Isis da quasi tre chilometri di distanza

guerra_isis_terrorismo_medio_oriente_yemen_qatar_guerra_lapresse_2017
Terroristi islamici, foto LaPresse

Tra i primi cinque cecchini al mondo, tre sono soldati canadesi. Hanno infatti la fama di essere i migliori tiratori al mondo, e il nuovo record lo ha conquistato proprio un altro canadese, che ha centrato un miliziano dell’Isis da due miglia di distanza, cioè circa tre chilometri e duecento metri. E’ considerato il colpo mortale sparato dalla distanza più grande al mondo. In questo modo ha superato il record di un militare britannico, Craig Harrison, che aveva ucciso un talebano dalla distanza di un miglio e 54, circa due chilometri.

Il soldato canadese autore del colpo è impiegato in una task force del suo paese iche si occupa di addestrare soldati curdi nella guerra contro l’Isis. L’episodio è accaduto a nord di Mosul dove da mesi si combatte per liberare la città irachena. I soldati canadesi impiegati in combattimento sono proprio i cecchini migliori a disposizione, in modo che possano tenersi a distanza dai combattimenti troppo ravvicinati ed evitare vittime fra le loro fila. Sparano solo se attaccati, il cecchino in questione è intervenuto quando ha notato dei miliziani attaccare soldati iracheni. I cecchini poi sono considerati in grado di fare vittime sicure tra le file dell’Isis molto di più dei bombardamenti aerei, che spesso finiscono fuori della zona o purtroppo causano vittime anche fra i civili. Al momento non sono state rese note per motivi di sicurezza le generalità del cecchino più forte del mondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori