FESTA DEL SANGUE/ La cintura esplosiva scoppia nella benedizione prima dell’attacco: 12 terroristi Isis morti

- Paolo Vites

Un kamikaze dell’Isis che doveva farsi saltare in aria in Iraq per errore ha detonato la sua cintura esplosvia mentre i suoi compagni lo stavano festeggiando: morto lui e altri dodici

guerra_isis_terrorismo_medio_oriente_yemen_qatar_guerra_lapresse_2017
Terroristi islamici, foto LaPresse

Chi la fa l’aspetti? I morti sono morti, ma è davvero difficile provare pietà per gli stupratori, gli assassini, i tagliagole, i boia che hanno mozzato la testa a tanti ostaggi inermi,  quelli che fanno il lavaggio del cervello a ragazzotti nati in Europa e li mandano a farsi esplodere in mezzo ai ragazzini, in una parola i miliziani di quello stato islamico che fortunatamente sembra essere ai suoi ultimi giorni. Così la notizia che circola da un paio di giorni sulla rete viene accolta da tutti con grande soddisfazione, anche se non sarebbe il caso di mettersi sullo stesso piano dei naziislamici. E qualcuno ci ride pure, perché davvero l’episodio dimostra come queste persone abbiano raggiunto un livello tale di bassezza intellettiva da uccidersi da soli. Be’ insomma, era una festa di addio, ed è addio è stato, anche se gli ospiti non era previsto che ci restassero secchi anche loro.

Già tempo fa aveva fatto scalpore la notizia di un miliziano intento a scattarsi un selfie e in questo modo grazie al cellulare stesso era stato individuato da un missile telecomandato che lo aveva centrato in pieno. Questa volta, a dimostrare la mente malata di queste persone, i miliziani dell’Isis avevano pensato di festeggiare un disgraziato imbottito di esplosivo che stava andando a farsi esplodere come kamikaze. L’episodio è successo secondo l’intelligence irachena in una cittadina ancora occupata parzialmente dall’Isis a circa sessanta chilometri a nord est di Baghdad. Mentre si celebrava la cosiddetta festa del sangue, quando cioè si rende onore al kamikaze prima che vada a farsi esplodere, per un qualche errore la cintura esplosiva è scoppiata uccidendo lui e altri dodici miliziani. Chi la fa l’aspetti, dicevamo… In questo modo si sono salvate vittime innocenti che il kamikaze voleva uccidere nello stesso villaggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori