UBRIACA FRADICIA/ Torna da una festa si infila nel freezer e muore assiderata

- Fabio Belli

Ragazza morta in un freezer, orrore a Chicago. Una 19enne, Kenneka Jenkins, è stata ritrovata senza vita dopo una festa in un congelatore, dove lei stessa si sarebbe infilata ubriaca

mcdonalds_attacco_terrorismo_svizzera_sciaffusa_ambulanza_twitter_2017
Bimbo di 11 anni porta la sorella in braccio di corsa dai soccorsi

Orrore a Chicago dove è stato rinvenuto il cadavere di una ragazza all’interno di un feeezer in un hotel di periferia in città. Della giovane si erano perdute le tracce dopo che aveva trascorso una serata, probabilmente ricca di eccessi e di alcool, con degli amici, festeggiando ma senza più dare notizie. La situazione è precipitata con gli amici che hanno immediatamente avvertito le forze dell’ordine per iniziare le ricerche della 19enne, chiamata Kenneka Jenkins, che è stata ritrovata all’interno del congelatore in un hotel di Rosemont, sobborgo di Chicago. Inizialmente si è pensato che qualcuno avesse rinchiuso la giovane nel congelatore, ma dopo le prime rilevazioni la polizia ha informato la madre della giovane, Teresa Martin, del fatto che verosimilmente la ragazza possa essersi infilata da sola nel freezer a causa del suo stato di ebbrezza, senza trovare poi più il modo di uscire e condannandosi praticamente a morte. 

ATTESA LA RICOSTRUZIONE DEL MEDICO LEGALE

Si pensava che Kenneka avesse potuto decidere di tornare a casa, il che soprattutto nelle prime ore ha complicato molto le sue ricerche. Non è di certo la prima volta che negli Stati Uniti l’abuso di alcol costringe alcuni giovani a morti assurde, ma di sicuro nelle prime ore la scomparsa di Kenneka aveva causato grande allarme, facendo pensare che la ragazza fosse finita nelle mire di qualche malintenzionato. La festa si svolgeva presso il “Crowne Plaza Chicago O’Hare Hotel & Conference Center di Rosemont” e di Kenneka non si hanno più avuto notizie intorno alle 4 del mattino di sabato scorso, con gli amici che hanno dato l’allarme dopo aver capito che la ragazza era assolutamente irreperibile. Sul corpo della 19enne è già stata effettuata un’autopsia, ma il medico legale non ha ancora fornito informazioni che possano chiarire al cento per cento quella che è stata la dinamica della morte di Kenneka, anche se nessuno ha ancora chiaro il motivo per cui la ragazza avesse dovuto infilarsi in un freezer: la polizia sembra però convinta che non ci siano altre responsabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori