MARITO GELOSO/ La moglie vuole divorziare: le taglia le mani con la scure

- Paolo Vites

In Russia un uomo ha tagliato entrambe le mani della moglie perché pensava la stesse tradendo. Un gesto dettato dalla follia della gelosia, ecco di cosa si tratta

violenza_donna_pixabay_2017
Immagine di archivio

Aveva studiato nei particolari il piano: farla soffrire terribilmente ma non farla morire. Doveva essere una punizione, in modo che lei per tutta la vita ricordasse la sua colpa, aver cioè chiesto il divorzio. Ma non solo: la sua follia era scattata quando si era autoconvinto che la ragione della richiesta di divorzio fosse che la moglie avesse un altro uomo. Impazzito per la gelosia. Dmitry Grachyov, un 25enne di Mosca, ha così pensato il suo piano. Lo scorso 11 dicembre dopo aver fatto credere alla moglie che avrebbe accettato la sua richiesta di separazione, le ha chiesto di andare con lui in macchina. Si è diretto fuori città, fino a entrare in una foresta. Una volta portatala ben lontana, le ha legato i polsi e poi ha fissato con una corda le braccia sopra un tronco dopo averla costretta in ginocchio. Quindi ha preso l’accetta che aveva portato con sé e ha cominciato a tagliarle le dita di tutte e due le mani. La povera donna racconta che il marito era assolutamente calmo mentre lei impazziva di dolore: “Speravo di svenire per non soffrire più, ma non ci riuscivo” ha detto ancora.

Poi Dmitry è passato alle mani: le ha tagliate entrambe, mentre i legacci ai polsi impedivano che la donna morisse dissanguata. Non era sua intenzione infatti ucciderla, solo lasciarla menomata in modo che soffrisse per tutta la vita per aver “osato tradirlo”. Non era mia stato violento, ha raccontato ancora la donna, in tutti gli anni di matrimonio: “Non so come abbia potuto perdere la testa”. Infine ha portato la donna in ospedale. Adesso rischia una condanna dai 10 ai 15 anni, ma ha chiesto scusa alla moglie: “Pensa davvero di avermi punito e che adesso abbiamo la speranza di un futuro felice assieme. Mi chiede di perdonarlo ma minaccia di uccidermi se lo lascio. La cosa che più mi terrorizza è che le sue minacce sono reali.” Intanto i chirurghi sono riuscite a riattaccare la mano sinistra della donna e sono convinti che abbia il 70% di possibilità di tornare a usarla, l’altra mano invece sarà sostituita con un arto artificiale. La coppia ha due figli piccoli: “Almeno sarò ancora in grado di abbracciare i miei bambini con la mia mano.” 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori