Detroit, 123 bambini rapiti per farne schiavi sessuali/ Abusi e traffico di minori choc negli Usa

- Paolo Vites

Una operazione su larga scala della polizia di Detroit ha portato alla liberazione di 123 minori rapiti da trafficanti che li sfruttavano nei commerci sessuali

violenza_donne_pixabay
Immagine di repertorio (Pixabay)

E’ un traffico, quello sessuale, che si conosce da tempo e su cui si indaga altrettanto, ma la scoperta fatta dalla polizia di Detroit è scioccante. Donne di tutte le età vengono rapite in quasi i tutti i paesi del terzo mondo e sfruttate obbligandole a prostituirsi, rinchiuse in bordelli clandestini con la violenza, private di ogni libertà. E anche di traffico di minori si è speso parlato: soprattutto in America ne spariscono continuamente ogni anno e di loro non si sa più niente, escluso l’omicidio perché non vengono ritrovati neanche i corpi. La scoperta a Detroit riguarda ben 123 minori scomparsi da tempo di cui non si avevano notizie, sono stati ritrovati con evidenti segni di abusi sessuali e in grave stato di denutrizione e di sofferenza psicologica.

IL TRAFFICO CHOC NEGLI USA

Bambini che probabilmente non si riprenderanno più dallo shock vissuto, ma che almeno sono adesso tornati alle loro famiglie. La polizia di Detroit che indaga sul caso, ha ben 301 denunce di minori scomparsi che si pensa tutti coinvolti nel traffico sessuale, ne restano dunque molti ancora da liberare, sempre che siano ancora in vita o non siano stati inviati in altri paesi, quelli arabi ad esempio sono noti per il traffico sessuale. Alcuni di quelli ritrovati purtroppo sono bambini di strada, senza casa e senza parenti, facili vittime dei predatori sessuali: uno di loro non mangiava da tre giorni. Lo scorso giugno in una operazione analoga in altra parte degli Usa erano stati liberati altri 51 minori rapiti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori