Arnaud Beltrame, per Macron “E’ come Giovanna D’Arco”/ Presente anche Sarkozy alla commemorazione

Arnaud Beltrame, il gendarme eroe di Trebes, Macron: “Simbolo dello spirito francese di resistenza”. Omaggio della Francia al poliziotto che ha salvato la donna ostaggio

emmanuel_macron_8_lapresse_2017
Emmanuel Macron (Lapresse)

C’era anche l’ex presidente Nicolas Sarkozy alla commemorazione per il tenente colonnello Arnaud Beltrame, onorato dal presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron, per il suo sacrificio di fronte all’atto terroristico avvenuto a Trebes. Sarkozy ha ritenuto doveroso presenziare nonostante i guai che lo hanno coinvolto e che lo hanno portato a essere dichiarato in stato di fermo dalla legge francese per dei finanziamenti sui quali sono state aperte delle indagini. La commemorazione per Beltrame ha commosso tutta la Francia e trasversalmente tutte le forze politiche, un sacrificio per tutte le vittime del terrorismo che ha colpito negli ultimi due anni la Francia in maniera estremamente feroce. (agg. di Fabio Belli)

“COME GIOVANNA D’ARCO”

Grande commozione in Francia e in tutta Europa per l’ultimo saluto al tenente colonnello Arnaud Beltrame, gendarme eroe che una settimana fa ha sacrificato la sua vita per il rilascio di una donna nel corso di un attentato dell’Isis. Il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron ha reso omaggio a Arnaud Beltrame, sottolinendo che lui è il “simbolo dello spirito francese della resistenza”. Sui social network da ogni parte del mondo giungono messaggi di vicinanza alla famiglia e anche le istituzioni europee hanno voluto unirsi al ricordo per l’eroe di Trebes. Come evidenziato su Twitter, l’Unione Europea ha deciso di onorare la memoria di Beltrame: “Il sacrificio di #ArnaudBeltrame è un esempio di coraggio e altruismo. Oggi bandiera a mezz’asta per onorare la sua memoria”. Lacrime e commozione per uno degli eroi dei giorni nostri, un tenente colonnello che si è sacrificato per la sua nazione. (Agg. Massimo Balsamo)

MACRON: “SIMBOLO DELLO SPIRITO FRANCESE DI RESISTENZA”

La Francia si è fermata quest’oggi per rendere omaggio al tenente colonnello Arnaud Beltrame, il gendarme eroe che la scorsa settimana si é sacrificato nel supermercato di Trebes, per favorire il rilascio di una donna, l’ultimo ostaggio nelle mani del terrorista Isis. L’elogio funebre si è tenuto nel complesso militare degli Invalides, in quel di Parigi, alla presenza delle massime autorità dello stato, fra cui il presidente della Repubblica Francese Emmanuel Macron, che ha voluto ricordare la vittima dello jihadista con tali parole: «Beltrame incarnava l’eroismo francese, lo stesso che ha segnato la storia del Paese, da Giovanna d’Arco al Generale de Gaulle». E ancora: «Un sacrificio supremo, simbolo dello spirito francese di resistenza, una determinazione inflessibile dinanzi al barbaro nichilismo».

LA NOMINA A COLONNELLO

Quindi, un Macron visibilmente commosso, ha concluso il proprio intervento con queste parole: «Non è morto invano. La sua memoria vivrà, il suo esempio resterà». Presenti anche gli ex presidenti francesi Nicolas Sarkozy e Francois Hollande, nonché i famigliari di Beltrame (con cui Macron si è intrattenuto), nonché i parenti di tutte le altre vittime del Super U di Trebes e dell’attentato a Carcassone. Macron, durante l’elogio funebre, ha nominato il gendarme colonnello, e a poi deposto sulla bandiera francese che avvolgeva la bara, le insegne di Comandante della Legion d’Onore. Nel frattempo sono emersi altri dettagli circa l’attentato nel supermercato di Trebes: il gendarme ha provato a disarmare il terrorista senza riuscirci, e probabilmente ciò ha scatenato la furia dello stesso magrebino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori