Tesla Model X distrutta / Muore l’autista nel tragico incidente e crolla il titolo in borsa

- Matteo Fantozzi

Tesla Model X distrutta, muore l’autista nel tragico incidente e crolla in borsa il titolo. Ultime novità in merito a questo spaventoso problema che ha creato non poco imbarazzo.

Tesla_lapresse
Tesla Model X distrutta

Brutte notizie per la Tesla Model X che durante una prova è stata protagonista di un tragico incidente. La scorsa settimana il Suv infatti è andato a schiantarsi contro una barriera protettiva. Il pesante urto ha procurato un incendio dove ha perso la vita l’autista. Sono stati tempestivi gli interventi dei soccorsi che però nonostante la corsa disperata all’ospedale ne hanno solo potuto constatare il decesso. Sul luogo dell’incidente sono stati poi inviati due investigatori della National Transportation Safety Board che ha creato non poca preoccupazione nell’ambiente. Le conseguenze sono state davvero tremende proprio per la Tesla che ha visto il suo titolo in borsa crollare letteralmente. Tra i tanti punti interrogativi c’è stato poi lo stato dell’autovettura dopo l’incidente, questa infatti si è praticamente divisa in due. Ci sono dubbi sulle batterie montate dalla Tesla Model X e sulla guida semi autonoma fornita.

UN MODELLO SUPER-PERFORMANTE

La Tesla Model X è il nuovo Suv messo in vendita dall’azienda statunitense. Viene considerato dalla Tesla il più sicuro, veloce e capiente della storia dell’industria degli autoveicoli anche se non ci sono prove certe per dimostrarlo. La Model X monta un cambio a trazione integrale di serie e ha una batteria elettrica da 100 kWh con oltre 500 chilometri di autonomia. Al suo interno possono viaggiare fino a sette persone con ulteriore spazio per i bagagli. Se poi si dovesse viaggiare in meno persone la seconda e terza fila di sedili possono essere piegati elettronicamente e vanno a scomparire sotto gli altri dando spazio per caricare davvero di tutto. Inoltre riesce a raggiungere da 0 a 100 chilometri orari in appena tre secondi netti. Il prezzo finale di certo non è per tutte le tasche, sfiora infatti quasi i 100mila euro che sono finanziabili ma richiedono ovviamente altissime garanzie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori