La smartphone pistola sponsorizzata dalle lobby di armi USA/ Video, ecco come funziona la Ideal Conceal

Uno smartphone? No, è una pistola: Ideal Conceal, la nuova arma sponsorizzata dalla National Rifle Association. Insorgono gli attivisti contro la diffusione sproposita delle armi

ideal_conceal_2018
Ideal Conceal, la pistola smartphone

Sta facendo il giro del web la notizia della Ideal Conceal, quella che è già stata ribattezza la smartphone pistola. Quest’arma inedita ha le dimensioni di un telefonino quando è chiusa, ovvero, quando il manico per l’impugnatura viene riposto nel suo alloggiamento. Tale pistola, dal nome di Ideal Conceal, non è in realtà nuova, visto che il suo progetto è stato svelato nel 2016, e poi messa in commercio nel 2017. La National Rifle Association, la potentissima lobby delle armi americane, sta però sponsorizzando questo prodotto in queste settimane, facendo insorgere gli attivisti che si stanno battendo contro la diffusione spropositata delle armi negli Stati Uniti d’America. Un’arma user friendly, proprio come viene sponsorizzata dall’azienda che la produce. La Ideal Conceal è leggera, facilmente richiudibile, e soprattutto, può essere messa nella tasca dei propri jeans/pantaloni. Inoltre, è dotata di un mirino laser: clicca qui potrete vedere il video di questa inedita arma. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DIFFUSA LA SMARTPHONE PISTOLA

Sta circolando negli Stati Uniti una nuova pistola, che sembra uno smartphone. E’ questa l’ultima trovata per certi versi geniale ma per certi versi preoccupante, dell’azienda che produce la Ideal Conceal. La pistola è caratterizzata da un’impugnatura pieghevole, che quando non in uso viene chiusa rendendo la stessa arma molto simile ad un dispositivo mobile. In questo modo può essere messa nella tasca dei jeans senza destare alcun sospetto, appunto, come se fosse un normalissimo telefonino. L’arma sta prendendo piega in questi giorni negli Usa, fortemente sponsorizzata dalla National Rifle Association, la lobby dei produttori di armi americani.

UN’ARMA PER MAMME E PER PROFESSIONISTI

Un’arma, che stando alla stessa azienda che la produce, «può essere utilizzata sia da mamme che da professionisti», proprio per la sua comodità d’uso. Subito sono insorti diversi attivisti, che si stanno battendo negli ultimi tempi contro la diffusione spropositata delle armi in America, a cominciare da Jaclyn Corin, giovane sopravvissuta alla strage avvenuta in Florida nel mese di febbraio, in cui vennero uccise 17 persone. La Corin ha voluto criticare in maniera pubblica la NRA, attaccata in particolare per aver normalizzato quella che resta comunque un’arma. La pistola smartphone costa 350 dollari, e il produttore sta ricevendo moltissimi ordini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori